Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Prime notti europee, con il naso all'insù


Prime notti europee, con il naso all'insù
18/08/2010, 17:08

Ora ci siamo davvero, siamo alla prima ufficiale del nuovo Napoli. Un Napoli nuovo di zecca, con un solo volto nuovo in squadra ma dotato di un assetto completamente trasformato rispetto alla gestione del primo quinquennio firmato dal Tandem, sbilanciato in poppa, Marino-De Laurentiis. I play off di Europa League aprono una nuova stagione per il Napoli diretto dal produttore cinematografico, l’esordio comprende molteplici sfere, non solo quella che rotolerà sui primi bollenti campi d’agosto. La filosofia aziendale espande le proprie radici lungo un ampio settore tecnico dirigenziale formato da un Direttore Sportivo strettamente legato all’allenatore che a sua volta è interfacciato sinergicamente al settore giovanile. Il nuovo organigramma  è arricchito dall’ultimo tassello, il direttore generale. L’ingresso di Marco Fassone in società ha chiuso il mosaico dirigenziale con l’obiettivo di aprire nuovi ed ampi orizzonti. Se l’operato di Fassone potrà pesare i suoi frutti soltanto a medio-lungo termine, la prima cartuccia sparata dalla Triade De Laurentiis-Bigon-Mazzarri ha squarciato la fantasia di tifosi ed addetti ai lavori per qualità e strategicità di esecuzione . Ottimo l’acquisto di Cavani, buonissime le cessioni operate da Bigon in un mercato poverissimo di Euro. E così, in attesa di altri colpi in canna in entrata, il Napoli fa il suo ingresso nella stagione 2010-11. Riparte dalle fondamenta posate da Mazzarri lo scorso anno e cementate nel corso di un ritiro sereno. La doppia sfida contro l’Elsborg sembra raffigurare un ponte levatoio verso una stagione ricchissima di impegni, un viaggio fatto di due notti guardando le stelle.  Con il naso all’insù sotto il cielo d’Europa, sognando le costellazioni della competizione dei Campioni, quella giocata dalle stelle più luminose.
 

Commenta Stampa
di Massimo La Porta
Riproduzione riservata ©