Sport / Motorsport

Commenta Stampa

Primo podio per Toyota Racing


Primo podio per Toyota Racing
29/08/2012, 16:48

TOYOTA Racing ha ottenuto la seconda posizione e fatto registrare il giro più veloce alla sua seconda partecipazione in una gara della FIA World Endurance Championship, dopo una lunga battaglia nella 6 Ore WEC di Silverstone, nel Regno Unito.

 

Il line-up di piloti della TS030 HYBRID numero 7, composto da Alex Wurz, Nicolas Lapierre e Kazuki Nakajima, ha sfruttato a pieno le potenzialità del veicolo riuscendo a restare nelle prime posizioni per l’intera gara.

 

Alex, il più veloce nel warm-up della mattina, è partito in terza posizione lottando immediatamente per il secondo posto, anche per merito dell’ottima partenza garantita dal sistema TOYOTA HYBRID allo sventolio della bandiera verde.

 

Dopo soli 21 minuti Alex è riuscito a fare ancora meglio, prendendo la testa della gara con un’audace manovra nel traffico, lasciando poi il posto a Kazuki, che ha continuato a tenerela TS030 in lotta per la prima posizione.

 

Kazuki ha mantenuto il ritmo altissimo, interrotto soltanto dall’ingresso della safety car dopo due ore e mezzo di gara.

 

Al giro di boa la battaglia in testa ha cominciato a crescere di intensità, con Kazuki che ha riguadagnato la prima posizione subito dopo un sorpasso da parte della Audi numero 1.

 

Poco dopo è arrivato il turno di Nico, che si è calato immediatamente nella sfida, facendo registrare al 139mo giro il tempo più veloce, prima di lasciare il posto ad Alex per l’ultimo sforzo, di poco inferiore alle 2 ore.

 

Alex ha fatto registrare una serie di giri veloci, riuscendoa ipotecare ilsecondo posto con tempi che hanno consentito un ulteriore pit-stop verso la fine della gara, rientrando in pista in seconda posizione a meno di 30 minuti dalla fine.

 

Senza alcun problema, Alex ha raggiunto il traguardo con 55,675 secondi di ritardo rispetto alla prima posizione, meritando ampiamente il primo podio e i primi punti WEC del team.

 

Per TOYOTA Racing il prossimo impegno sarà quello di Interlagos, in Brasile, perla 6 Ore WECdi San Paolo, il 15 Settembre prossimo con Alex e Nicolas alla guida della TS030 HYBRID.

 

TS030 HYBRID #7 (Alex Wurz, Nicolas Lapierre, Kazuki Nakajima)

Warm-up: 1° (1min 47,398 sec), 4 giri

Gara: 2° (+55,675 sec) , 194 giri, 8 pit-stop. Giro veloce: 1min 44,059 sec

 

Alex Wurz: “Questo secondo posto  è un grande risultato. Siamo alla nostra seconda gara, a soli 8 mesi dalla prima uscita e già riusciamo a batterci con avversari che hanno a disposizione oltre 10 anni di esperienza. Certo dobbiamo perfezionare diversi aspetti prima di dichiararci pronti alla vittoria, ma questo risultato rappresenta una motivazione in più per farlo. Abbiamo dimostrato di aver un buon ritmo e offerto una prova delle potenzialità della nostra tecnologia ibrida.”

 

Nicolas Lapierre: “Sono felicissimo del risultato e orgoglioso di aver ottenuto il primo podio WEC per il team. I due turni di guida non sono stati facili, diciamo che non sono stato molto fortunato, ma abbiamo mantenuto alto il ritmo, e l’auto ha sfruttato almassimo il nuovo pacchetto aerodinamico. La nostra continuità ci ha consentito di restare al passo dei nostri avversari, e il fatto di aver registrato il giro più veloce dimostra tutto il nostro potenziale. Speriamo di riuscire a vincere una gara entro la fine della stagione. È un traguardo possibile, dobbiamo crederci.”

 

Kazuki Nakajima: “Sono davvero felice del risultato, ma ci tengo a precisare che sia io che il team vogliamo riuscire a scalare un altro gradino del podio. È stata una gara avvincente, mi è piaciuta la lotta con Benoît Treluyer. Oggi chiunque ha potuto osservare le potenzialità del TOYOTA HYBRID System - Racing. Nonostante la presenza di molte altre auto sono soddisfatto della mia prova e del bilanciamento del veicolo. Per noi era importante riuscirea raggiungere il podio, ci siamo riusciti, e questo ci darà ancora più motivazioni per il prossimo impegno.”

 

Yoshiaki Kinoshita, Team President: “Sono contento per l’esito della gara, perché oltre a dimostrare la velocità della TS030 HYBRID facendo registrare il giro più veloce e a concludere la nostra seconda gara con il podio, siamo anche riusciti a portare a termine questa 6 Ore senza il minimo problema tecnico. Questo è merito del team nel suo insieme, di chi ha lavorato sul circuito ma anche dello staff di TMG, della Motor Sport Division di Higashifuji e della Hybrid Division di TMC. I piloti hanno dimostrato un impegno enorme, regalando ai tifosi una gara avvincente. Il sogno resta sempre quello del gradino più alto del podio, ma per questa volta Audi ce l’ha soffiato. Mi congratulo con loro, sperando di regalare alla gente le stesse emozioni anche in Brasile.”

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©