Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

L'INCHIESTA

Procura Federale, deferiti Marino, il Napoli e...


Procura Federale, deferiti Marino, il Napoli e...
24/02/2012, 11:02

Nell’ambito dell’inchiesta sul trasferimento di alcuni giocatori che ha già portato nei giorni scorsi ad una serie di deferimenti, il Procuratore Federale, valutati complessivamente gli esiti di una serie di ulteriori ed autonomi procedimenti disciplinari aventi analogo oggetto, ha deferito alla Commissione Disciplinare Nazionale: sei società di serie A: Atalanta, Napoli, Juventus, Bologna, Genoa, Parma; cinque società di serie B: Bari, Sampdoria, Torino, Padova, Livorno; quindici dirigenti e dieci calciatori tra serie A e B e ventitre agenti di calciatori.
Deferito il sig. CARLO PALLAVICINO, agente di calciatori iscritto nell’elenco della FIGC per aver prestato opera di assistenza in qualità di agente al sig. Cristiano Lucarelli nel contratto tra lo stesso e la SSC Napoli SpA, senza ottenere dal calciatore e depositare presso la Commissione Agenti della FIGC alcun mandato scritto con utilizzo del modulo predisposto dalla FIGC.
Deferito il sig. CRISTIANO LUCARELLI per essersi avvalso, in occasione della stipulazione del contratto con la SSC Napoli SpA, dell’opera dell’agente di calciatori sig. Carlo Pallavicino senza aver conferito allo stesso alcun mandato scritto su modulo predisposto dalla FIGC.
Deferito il sig. PIERPAOLO MARINO, all’epoca dei fatti, direttore generale della società SSC Napoli SpA:
- per aver conferito mandato all’Agente sig. Marcello Bonetto per la conclusione del contratto tra la SSC Napoli SpA ed il calciatore sig. Luca Cigarini, con ciò determinando una situazione di conflitto di interessi del medesimo Agente con l’Agente titolare di mandato rilasciato dal calciatore, sig. Giovanni Bia, in quanto entrambi gli agenti all’epoca dei fatti erano soci della IFA International Football Agency di Marcello Bonetto & C. sas e della IFA International Football Agency di Giuseppe Bonetto & C. sas,
- per non essersi assicurato che il nominativo dell’agente sig. Marcello Bonetto, della cui opera la società dallo stesso rappresentata si è avvalsa, fosse chiaramente indicato nel contratto stipulato tra SSC Napoli SpA ed il calciatore sig. Luca Cigarini.
Deferito il sig. MARCELLO BONETTO, agente di calciatori iscritto nell’elenco della FIGC:
- per aver svolto attività di assistenza alla società SSC Napoli SpA in occasione del tesseramento e stipulazione del contratto con il sig. Luca Cigarini, così determinando una situazione di conflitto di interessi nell’espletamento del mandato assunto, essendo nella medesima trattativa coinvolto il sig. Giovanni Bia, quale Agente titolare di mandato rilasciato dal calciatore, entrambi soci della IFA International Football Agency di Marcello Bonetto & C. sas e della IFA International Football Agency di Giuseppe Bonetto & C. sas,
- per non essersi assicurato che il suo nome fosse chiaramente indicato nel contratto stipulato tra il calciatore sig. Luca Cigarini e la SSC Napoli SpA, in relazione al quale aveva ricevuto mandato dalla società appena citata.
Deferito il sig. GIOVANNI BIA, agente di calciatori iscritto nell’elenco della FIGC:
- per aver svolto attività di assistenza in favore del sig. Luca Cigarini in occasione del tesseramento e della stipula dei contratto tra il citato calciatore e la società SSC Napoli SpA, nel mentre il Sig. Marcello Bonetto aveva ricevuto mandato per la cura degli interessi della SSC Napoli, nell’ambito del medesimo tesseramento e contratto, nonostante fosse socio della IFA International Football Agency di Marcello Bonetto & C. sas e della IFA International Football Agency di Giuseppe Bonetto & C. sas.
Deferita la società SSC NAPOLI SpA
a titolo di responsabilità diretta per le azioni ed i comportamenti disciplinarmente rilevanti come sopra contestati, posti in essere dal proprio dirigente con potere di rappresentanza all’epoca dei fatti oggetto di deferimento, sig. Pierpaolo Marino, nonché a titolo di responsabilità oggettiva per le azioni ed i comportamenti disciplinarmente rilevanti posti in essere dal proprio tesserato senza potere di rappresentanza all’epoca dei fatti oggetto di deferimento, sig. Cristiano Lucarelli.
FONTE: FIGC.IT

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©