Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

PARLA BIGON

"Provammo a prendere Bale ma non era in vendita"


'Provammo a prendere Bale ma non era in vendita'
22/10/2010, 13:10

Il direttore sportivo del Napoli Riccardo Bigon, ai microfoni di Marte Sport Live, ha commentato la partita di ieri sera contro il Liverpool e ha raccontato dei retroscena nella trattativa Bale.
"Nel primo tempo loro avevano le gambe e hanno chiuso tutti gli spazi. Nel secondo sono calati e noi siamo riusciti a creare qualcosa di più. Il Liverpool è comunque una grande squadra con un ottimo allenatore. Loro giocavano per il doppio risultato e questo ha fatto si che si chiudessero ogni volta che perdevano il pallone. Tutte le squadre italiane stanno avendo difficoltà in Europa, contro certe squadre di alto rango non è mai facile. Il nostro è un girone molto equilibrato, solo il Liverpool ha vinto una partita, poi tutti pareggi. Siamo tutti in corsa, ma non dobbiamo dimenticare che a parità di punteggio contano i gol fuori casa e noi nelle due partite in casa non abbiamo subito gol e fuori ne abbiamo segnati 3. Se non vinci la cosa migliore è pareggiare per 0-0. Il primo obiettivo di questa squadra era fare il girone per avere visibilità e farci le ossa e per ora ci stiamo riuscendo bene."
La tre giorni europea ha mostrato un calcio italiano in crisi
"Il nostro è un torneo in cui il dispendio di energie, soprattutto mentali, è altissimo. In Italia c'è grandissima pressione, ogni gara è importantissima, ogni gara è quella decisiva. Inoltre in Italia il tatticismo la fa da padrone mentre all'estero ci si concentra di più sul gioco e sulla corsa."
Mercato: De Laurentiis ha detto che il Napoli aveva seguito Gareth Bale prima di prendere Andrea Dossena
"Siamo stati a vederlo più volte. Abbiamo provato a prenderlo quando era un panchinaro del Tottenham. La squadra inglese però ci disse che non era in vendita. Io stesso parlai con il loro allenatore che mi disse che lui è un esterno alto non adatto alla fase difensiva e quindi adatto al nostro modulo. Poteva essere l'ideale, ma fu la squadra inglese a dichiararlo incedibile."
Lunedì al San Paolo arriva il Milan.
"Sarà una partita difficile contro una grande squadra. Noi abbiamo la fortuna di giocarla in casa e sono sicuro che i ragazzi faranno bene. La squadra ha sempre dato il massimo, è sempre uscita dal campo con la maglia sudata. Di fronte a noi ci sarà una squadra costruita per vincere campionato e anche la Champions. Noi non ci tiriamo indietro, vogliamo vincere e fare una gara gagliarda."

Commenta Stampa
di Marco Marino
Riproduzione riservata ©