Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

IL PRESIDENTE

"Pubblico straordinario, potevamo vincere"


'Pubblico straordinario, potevamo vincere'
21/10/2010, 22:10

Il bicchiere di Aurelio De Laurentiis è mezzo pieno: “Ho visto gente con le facce dimesse, tifosi tristi. Io non lo sono per niente. Ho visto uno stadio con una coreografia bellissima, che ha dato un’immagine importante del Napoli”. Peccato per il risultato: “I nostri giocatori non sono macchine che vanno in automatico, pensare che mancassero due grandi calciatori nel Liverpool e dunque che potesse essere più facile sarebbe stato un errore di valutazione. Speravo che la particolare situazione degli inglesi potesse agevolarci, ma va dato atto al Liverpool che ha giocato con grande equilibrio, dosando le forze. Nel secondo tempo il Napoli ha fatto una discreta partita, sfortunatamente non siamo riusciti a segnare. Anche nel primo potevamo segnare, la palla non è entrata per un pelo. Le occasioni, insomma, le abbiamo avute, mentre la nostra porta non ha subito grandi pericoli”. La cosa migliore della serata, piuttosto, “è che Utrecht e Steaua hanno pareggiato. Le possibilità di qualificazione restano intatte”. Quindi una stoccata alla federazione uruguayana: “Che senso ha far giocare novanta minuti a Cavani in un’amichevole in Indonesia vinta 7-1? Certi personaggi stanno sminuendo i campionati locali e la credibilità del calcio europeo. Dovrebbe esserci una federazione mondiale, invece al suo interno ci sono delle sacche che vanno in rotta di collisione. È una cosa che non capisco e che può creare grandi problemi per il futuro”. Chiosa sugli incidenti: “Tutto ciò che accade fuori dallo stadio non mi riguarda e certe cose non possono essere imputate ai tifosi. Il rappresentante dell’Uefa ha potuto vedere come Napoli sappia rispettare le regole all’interno dello stadio. Complimenti anche al Comune che ha rimesso le cose a posto in tempi brevi”.
fonte: marte sport live

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©