Sport / Vari

Commenta Stampa

PUGILE MINORENNE IN COMA, DOPO UN INCONTRO


PUGILE MINORENNE IN COMA, DOPO UN INCONTRO
27/11/2008, 10:11

A.C. ha 17 anni e tante speranze nel mondo del pugilato. Speranze che hanno rischiato di infrangersi dopo l'ultimo incontro. Infatti ad un certo punto ha subito un colpo ed è svenuto, perdendo l'incontro per "ferita" come si dice in questi casi. E come sempre è scattato il ricovero in ospedale dove gli hanno riscontrato un ematoma al cervello. Il ragazzo è stato tenuto in coma farmacologico per due giorni, ma adesso sembra essersi ripreso.

Pare la alla base di tutto ci sia stato un incontro di allenamento tra il diciassettenne napoletano e un pugile professionista (cosa proibita, data la differenze costituzione fisica). Al termine dell'allenamento di un'oretta, il giovane avrebbe accusato un malore e avrebbe vomitato; ma non presentando altri segnali di allarme, pochi giorni dopo ha fatto regolarmente il suo incontro, fino a che non è svenuto ed è stato accompagnato all'ospedale.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©