Sport / Calcio

Commenta Stampa

Puteolana ASD, la ricetta di Minauda: «Spirito di gruppo e furore agonistico»


Puteolana ASD, la ricetta di Minauda: «Spirito di gruppo e furore agonistico»
25/10/2013, 15:03

POZZUOLI - Dopo il ko di Quarto la Puteolana 1909 ha voglia di far bene nell'impegno casalingo contro il Casalnuovo di sabato pomeriggio. La squadra cara al presidente Delle Cave sebbene abbia soli due punti in più ai granata può vantare su una rosa da vertice, per questo il match del Conte sarà un test probante per i padroni di casa. A complicare la vita a mister Solimeo c’è anche una infermeria oltremodo intasata. Assenti sicuri saranno il difensore Marco Del Giudice, il centrocampista Sergio Nicolella e la punta Andrea Di Martino. A preoccupare i granata però ci sono anche le condizioni del portiere Luigi Compagnone e dei difensori Giovanni Luongo e Giovanni Tizzano, usciti acciaccati dal match di sabato scorso contro il Quarto. Le condizioni dei tre verranno valutate nell’immediato prepartita. Conscio dell’importanza delle prossime due gare il capitano Carlo Minauda, uno dei protagonisti di questo inizio di stagione granata e secondo molti addetti ai lavori una delle più grandi sorprese del girone, prova a caricare i suoi «La gara di sabato è una gara fondamentale dove vogliamo assolutamente fare bene, sopperiremo alle eventuali assenze con spirito di gruppo e furore agonistico. Fino ad oggi non abbiamo regalato nulla a nessuno abbiamo sempre giocato alla pari con chiunque. Anche se il Casalnuovo può contare su giocatori importanti, come ad esempio un attaccante come Marco Liccardi noi in casa vogliamo vincere – sul suo personale buon momento il “10” granata, che ha fatto che su di lui si accendessero i riflettori di molti top club di categoria, dice – Sono contento di star giocando bene per me e per la squadra, ringrazio la società, mister Solimeo ed il direttore Panico per la grande occasione concessami, qui sto benissimo e la mia priorità oggi è salvare la Puteolana assieme a questo splendido gruppo».

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©