Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

IL TENTATIVO DI RIPARARE

Rampulla chiede scusa: "Sono stato frainteso"


Rampulla chiede scusa: 'Sono stato frainteso'
07/11/2011, 13:11

A Radio Crc, nel corso della trasmissione “Si gonfia la rete”,  è intervenuto Michelangelo Rampulla, ex portiere della Juventus, per scusarsi di alcune dichiarazioni rilasciate a proposito del rinvio di Napoli-Juve:
“Napoli-Juve non doveva essere giocata. E se ho offeso qualcuno, mi dispiace e chiedo scusa anche perché sono anch’io un uomo meridionale poiché il mio preparatore atletico è di Napoli e la mia ragazza è di Salerno. Probabilmente alcune mie parole sono state trascritte in maniera sbagliata. Credo che nella riunione di ieri mattina doveva essere presente anche la Juventus, ma poi era conseguenza logica rimandare la partita, anche perché al San Polo non arrivano 500 persone ma 60.000. Credo che il Napoli abbia l’organico giusto per lottare fino alla fine per il titolo. Certo, la Champions League assorbe energie fisiche e mentali, però credo che il Napoli abbia una rosa talmente ampia che possa lottare su tutti i fronti. Per la lotta Scudetto terrei in considerazione anche Juventus, Milan e Lazio”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©