Sport / Vari

Commenta Stampa

Regata delle Torri Saracene, domani alle 11 partenza dal porto di Marina di Stabia


Regata delle Torri Saracene, domani alle 11 partenza dal porto di Marina di Stabia
01/06/2011, 11:06

È tutto pronto al porto di Marina di Stabia per la prima tappa della sesta edizione della regata delle Torri Saracene, in programma domani, giovedì 2 giugno, con partenza dalle acque antistanti lo scalo stabiese e arrivo al golfo di Policastro. Già da stasera tutte le imbarcazioni iscritte alla prova di vela d’altura saranno nel golfo di Napoli in vista del breefing di domani, previsto sempre a Marina di Stabia a partire dalle 9. Alle 18 è previsto l’arrivo a Castellammare anche delle 18 imbarcazioni provenienti da Lazio e Sicilia. La prova di ritorno (dal golfo di Policastro a Capri) è invece in programma sabato 11 giugno.

Ricco il calendario di iniziative collaterali all’evento sportivo, con una serie di manifestazioni – di natura velica e turistica – organizzate per i 50 equipaggi iscritti alla gara organizzata dall’associazione Regata delle Torri Saracene, presieduta da Mario Muscari.

“Abbiamo – sottolinea Muscari – il pieno riconoscimento della Federazione Italiana Vela e siamo supportati da una giuria di esperti, in cui sono rappresentanti i circoli che da sempre ci accompagnano in questo viaggio”. La Regata si avvale infatti della collaborazione dei circoli nautici di Torre Annunziata, San Marco di Castellabate e Sario, della lega navale di Scario, Pozzuoli e Sorrento e dello yacht club di Capri.

“Mi piace dire – sottolinea il presidente della Fiv Campania, Giovanni Pellizza – che si tratta di una vera regata di vela d’altura, la seconda che si svolge sul nostro territorio dopo la Tre Golfi. Parliamo di una manifestazione dal contesto unico, perché attraversa il golfo di Napoli fino a toccare alcuni tra i paesaggi più affascinanti del Cilento”.

“Per noi è un appuntamento fisso – afferma il manager di Marina di Stabia, Alessandro Manzo – che da sei anni caratterizza le nostre attività. Abbiamo visto crescere la manifestazione di pari passo con la nostra realtà”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©