Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Il tecnico della Lazio dopo l'1-0 dei quarti di finale

Reja: "Al completo ce l'avremmo fatta"


Reja: 'Al completo ce l'avremmo fatta'
30/01/2014, 10:12

NAPOLI - "Abbiamo contenuto bene il primo tempo, con buone ripartenze e buone trame di gioco. Sono soddisfatto della prestazione della squadra con tre giovani là davanti, ma alla fine erano stremati e mi sono capitati questi infortuni, non mi sono potuto giocare le carte Hernanes e Candreva che non stavano benissimo e non era il caso di rischiare". Lo ha detto il tecnico della Lazio, Edy Reja, commentando l'eliminazione della sua squadra dalla Tim Cup per mano del Napoli. "Gli infortuni di Konko e Dias? Non so, vedremo e valuteremo, parlerò con il medico ma non dovrebbero essere infortuni gravi, credo recupereranno per domenica - sottolinea Reja ai microfoni di Rai Sport -. Nel finale c'è stato un calo generale, hanno speso molto i tre giovani là davanti, hanno corso, ma sono inesperti e giovani, devono maturare, li aspettiamo e speriamo che migliorino per dare più respiro a quelli più 'anzianotti'". Quanto ai fischi del San Paolo per Insigne, Reja spiega: "Conosco il pubblico di Napoli, hanno fischiato per eccesso d'amore nei confronti di Insigne, lo conoscono e sanno che può fare meglio, si aspettano prestazioni di altissimo livello ma non sempre è facile, non si può sempre avere giocatori al top nonostante il Napoli abbia una rosa adeguata". Il tecnico biancoceleste ha un rammarico: "Mi sarebbe piaciuto affrontare il Napoli al completo, forse ce l'avremmo fatta visto il Napoli di oggi". Guardando al futuro, Reja sottolinea che "io sono qui e ho un impegno con la società. Ho tanti giovani da valutare, anche i tre ragazzi di oggi (Perea, Anderson e Keita, ndr) rientrano nella rosa per dare ricambi a una squadra non giovanissima. Penso che il presidente stia lavorando per migliorare questo organico. Stiamo crescendo".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©