Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Reja: "Aspettavo da tanto questa vittoria"


Reja: 'Aspettavo da tanto questa vittoria'
16/10/2011, 23:10

Reja festeggia sotto la Curva Nord assieme a tutti i suoi ragazzi. ''E' un sucesso che aspettavo da tanto tempo''. Luis Enrique piegato sulle ginocchia davanti alla panchina con lo sguardo perso nel vuoto. Queste le due istantanee che fotografano il derby vinto dalla Lazio per 2-1 nei minuti di recupero grazie al gol liberazione di Klose. Il panzer tedesco regala il primo successo ai biancocelesti dopo 5 ko consecutivi e permette al suo allenatore di sfatare il tabu' Roma dopo 14 tentativi tra Vicenza, Napoli e Lazio. Parte del merito per il successo in rimonta sui cugini giallorossi, passati in vantaggio con Osvaldo, e' da attribuirsi anche ad Hernanes, freddo dal dischetto a realizzare il momentaneo pari. ''Il gol e' stata una liberazione, ci abbiamo provato in tutte le maniere - ammette il brasiliano - e poi Klose con freddezza ha messo la palla in rete su un assist meraviglioso di Matuzalem. Davvero una grande partita, ora cambia tutto: prima l'allenatore aveva avuto problemi con la tifoseria, ora la squadra e finalmente e' arrivata una vittoria nel derby che meritavamo''. Dello stesso avviso il presidente Claudio Lotito: ''La partita l'hanno vista tutti, la Lazio ha creduto nella rimonta e alla fine ha meritato sul campo questa vittoria che vale quattro derby''. ''Abbiamo avuto tantissime occasioni, c'e' stato un bombardamento continuo - il parere del patron - e alla fine siamo passati. Reja? L'ho sempre difeso, ritengo sia la persona giusta per questa squadra''. E il grande protagonista della vittoria della Lazio e' proprio Edy Reja. ''Ci voleva questa vittoria, pensavo non ce l'avremmo fatta, la palla non voleva entrare - spiega il tecnico goriziano -. Finalmente a pochi secondi dalla fine abbiamo segnato, regalando una grandissima soddisfazione ai nostri tifosi con cui spero di potermi riappacificare''. ''Adesso guardiamo avanti ma con piu' convinzione - il messaggio di Reja a tutto l'ambiente -. Dopo l'espulsione e il rigore di Hernanes ci siamo sbloccati, abbiamo battuto una grande squadra. Cercheremo di fare meglio dell'anno scorso anche se non sara' facile''. Cosi' come non sara' facile, in casa Roma, metabolizzare in fretta un ko arrivato in extremis. ''Mamma mia che finale. E' stato un peccato per noi perdere cosi', nei minuti di recupero. Non abbiamo avuto fortuna - confessa Luis Enrique -. Avevamo cominciato bene, con possesso palla e inserimenti delle punte, dopo il gol pero' non siamo riusciti a far girare la palla come volevamo. La Lazio ha giocato bene nel secondo tempo. Dobbiamo lavorare tanto, siamo ancora in una fase di costruzione''. Nessuna voglia poi di commentare le scelte di Tagliavento o quelle di formazione: ''Quando si perde e' normale criticare le scelte del tecnico, ma io cerco sempre di fare il meglio per la squadra. Il rigore? Non parlo mai dell'arbitro, dalla panchina non vedo niente. E' difficile arbitrare, io faccio l'allenatore e gia' questo e' difficile. Quando si perde comunque e' facile mostrare gli errori dei singoli, noi invece siamo una squadra: si vince e si perde tutti assieme''.(ANSA).

Commenta Stampa
di Roberto Russo
Riproduzione riservata ©