Sport / Calcio

Commenta Stampa

Vigilia di Lazio-Ludogorets

Reja: "Pensiamo solo alla gara, non alla contestazione"


Edy Reja
Edy Reja
19/02/2014, 16:55

ROMA - "Siamo arrivati fin qui, ora bisogna onorare questo impegno e cercheremo di fare il massimo per passare turno. Affrontiamo una squadra con dei valori, cercheremo di mettere in campo una giusta miscellanea con forze fresche. La nostra volontà è quella di passare il turno". Sono le parole di Edy Reja alla vigilia dell'andata dei sedicesimi di Europa League in programma domani all'Olimpico contro i bulgari del Ludogorets. "Li ho visti giocare - spiega il tecnico della Lazio - li ho studiati molto bene. Sono una squadra molto organizzata, corta, che gioca sugli ultimi 30 metri. Pulita e ordinata dal punto di vista tecnico. La storia recente dice che hanno buoni valori ma noi vogliamo eliminarli, abbiamo rispetto nei loro confronti ma se giocheremo da Lazio avremo anche i favori del pronostico e non ci saranno sorprese". Per la partita di domani sera sono previsti circa 5 mila tifosi laziali contro i circa 40 mila per Lazio-Sassuolo, dove andrà in scena la maxi-contestazione nei confronti della dirigenza. Una settimana non facile per la Lazio: "Noi pensiamo alla gara di domani - precisa Reja -, indipendentemente da quanti saranno allo stadio, certo l'attesa poteva essere migliore. Noi cercheremo di fare il massimo per vincere questa gara, nel doppio turno è importante vincere in casa e non prendere gol. L'ideale sarebbe vincere possibilmente 2-0. Questo è il nostro obiettivo. Turn-over? Non è pensabile che si giochi sempre con i soliti undici. Noi teniamo moltissimo a questa coppa".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©