Sport / Motorsport

Commenta Stampa

RENAULT AFFIDA A KEYMOOV IL SERVIZIO DI CAR SHARING TWIZY WAY


RENAULT AFFIDA A KEYMOOV IL SERVIZIO DI CAR SHARING TWIZY WAY
26/09/2013, 13:37

Dopo aver testato Twizy Way by Renault presso la comunità di Saint-Quentin-en-Yvelines con il suo veicolo Twizy, Renault affida il servizio di car sharing a Keymoov, azienda con sede a Montigny le Bretonneux.

Thierry Viadieu, Direttore del Programma Servizi di Mobilità e Equipaggiamenti Trasversali di Renault, esprime con queste parole la propria soddisfazione: “L’esperimento di Saint-Quentin-en-Yvelines ci ha permesso di comprendere i diversi utilizzi da parte dei clienti, di apprendere la gestione di un servizio di car sharing e di mettere a punto di conseguenza la nostra offerta. In questo modo, abbiamo definito e sviluppato una gamma di prodotti capaci di soddisfare le esigenze dei nostri clienti in materia di mobilità.”

 

Forte dell’esperienza acquisita nel corso di questo primo anno di sperimentazione, Renault ha sviluppato il “pre-equipaggiamento car sharing” per i propri modelli Twizy e ZOE, dedicato alle società, che consente una semplice integrazione del sistema di informazioni di ciascun operatore all’interno del veicolo, grazie a un accesso diretto ai dati necessari per la gestione del servizio. I modelli della gamma Renault Z.E. potranno quindi andare a inserirsi senza alcun problema nelle flotte di veicoli in car sharing degli operatori privati e pubblici.

 

Renault consolida in questo modo la propria posizione di leader nel mercato elettrico in Europa, in cui detiene una quota di circa il 50% (senza contare Twizy), e di leader mondiale insieme all’Alleanza. Con il lancio del suo ultimo modello elettrico, Renault ZOE, in 11 Paesi, Renault rafforza la propria leadership in Europa. Le vendite di veicoli elettrici Renault (eccetto Twizy) sono aumentate di circa il 25%.

 

KEYMOOV e ADM Concept hanno unito le rispettive competenze in materia di servizi web e progettazione per assumere la gestione di Twizy Way mettendo a frutto la propria presenza nella zona di Saint-Quentin-en-Yvelines.

Oggi sono disponibili nuove offerte B2B per le numerose aziende che operano in quest’area con l’obiettivo di attuare sul territorio un vero e proprio modello di mobilità sostenibile con servizi di mobilità condivisa e multimodale, dalle biciclette ai veicoli elettrici, ai servizi di autobus locali inclusi nello stesso abbonamento.

 

###

RENAULT 

Il Gruppo Renault, presente in 118 Paesi, progetta, sviluppa, produce e commercializza autovetture e veicoli commerciali leggeri sotto tre marchi: Renault, Dacia e Renault Samsung Motors. Per rispondere alle nuove sfide ecologiche ed economiche dell’industria automobilistica, Renault ha scelto due strategie chiave: il miglioramento delle tecnologie esistenti attraverso nuove generazioni di motori a basse emissioni di CO2 e il programma di svolta “Zero Emissioni” con quattro modelli 100% elettrici: Fluence Z.E., Kangoo Z.E., Twizy e ZOE.

Con questa promettente gamma Renault mette l’innovazione al servizio del grande pubblico e, forte dell’Alleanza con Nissan, ha come obiettivo la leadership mondiale nel settore dei veicoli a emissioni zero.

Per ulteriori informazioni, consultare il sito http//www.twizyway.com.

 

KEYMOOV

La società è nata dall’incontro tra DOTMOBIL e ADM Concept. Il fornitore di servizi web e l’azienda di consulenza automobilistica hanno unito le forze per sviluppare e offrire i servizi di mobilità sostenibile che prendono sempre più piede nei progetti urbanistici. Keymoov è coinvolta nei progetti smart grid, perfettamente rappresentati dal progetto Lyon Confluence, nell’ambito del quale la società ha recentemente fornito 30 veicoli:

“Penso che i consumi di energia degli edifici e dei mezzi di trasporto debbano essere inseriti nella stessa equazione. Nei progetti immobiliari occorre integrare anche i veicoli elettrici in car sharing, alla stregua degli ascensori, delle piscine o dei campi da tennis” dichiara Olivier Rossinelli, Presidente e CEO di KEYMOOV.

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©