Sport / Vari

Commenta Stampa

Reportage del meeting tecnico del trofeo Capri-Napoli


Reportage del meeting tecnico del trofeo Capri-Napoli
26/06/2010, 20:06

È tutto pronto per l’edizione 2010 della Capri-Napoli trofeo Banco di Napoli, la gara di nuoto di fondo valida quale quinta prova del Gran Prix Fina, la parte di Coppa del Mondo riservata alle gare su una distanza superiore ai 10 km. Questa mattina si è svolto alla Cappella Palatina del Maschio Angioino di Napoli il tradizionale meeting tecnico, utile per atleti e allenatori per conoscere tutti i particolari della gara, quella più lunga che si disputa in mare aperto con i suoi 36 km, la distanza che separa l’isola di Tiberio dalla terra ferma.
In occasione della 45esima edizione della manifestazione si parte dalla Grotta Azzurra, grazie all’ospitalità offerta dal club Nettuno. Una nuova cornice per la partenza che gli atleti hanno potuto saggiare nel corso del briefing effettuato ieri, venerdì 25 giugno, durante la giornata dedicata alla presentazione svoltasi al Comune di Capri. Dopo il meeting tecnico di questa mattina hanno dato forfait tre atleti: tra gli uomini ha dovuto rinunciare alla Capri-Napoli trofeo Banco di Napoli lo sloveno Rok, mentre tra le donne non saranno al via l’argentina Garcia e la canadese Nolan. Scendono così a 21 i nuotatori in gara: 12 tra gli uomini, 8 tra le donne e l’italo-messicano Marco Murari fuori gara, in rappresentanza di dieci nazioni. I favoriti restano in campo maschile gli argentini Blaum e Villagoiz, l’egiziano El Zanaty, l’australiano Capell e gli italiani Valenti e Volpini. Proprio i due portacolori delle Fiamme Oro Napoli hanno preparato a dovere la Capri-Napoli dopo i secondi posti ottenuti rispettivamente nel 2008 e nel 2009: “Sono sicuro di poter dire la mia – ammette Rodolfo Valenti – anche perché, nonostante i miei 37 anni, mi sono allenato bene per questa gara. Non mi mancano le motivazioni e anche il mio staff composto da molti napoletani tiene tanto alla Capri-Napoli”. Un italiano non vince da 40 anni, cioè dall’ultimo successo di Giulio Travaglio, unico azzurro ad essersi aggiudicato la Capri-Napoli. L’anno scorso andò vicino al successo Andrea Volpini, giunto secondo alle spalle di uno scatenato Vitek, quest’anno assente: “Non mi piace fare pronostici – afferma – anche perché sono scaramantico, ma mi sento comunque in grado di fare bene. Gli argentini sono tra gli atleti più forti al via, speriamo di trovare un mare tranquillo e di provare buone sensazioni subito”.
Le previsioni del tempo sono favorevoli agli atleti della Capri-Napoli trofeo Banco di Napoli. Domani alle 10.30, orario di partenza dalla Grotta Azzurra, su Capri si annuncia un cielo sereno e un mare poco mosso. Stesse condizioni marine ma un cielo un po’ più nuvoloso (non si escludono piogge anche se non forti) all’arrivo a Napoli, previsto nelle acque antistanti la Rotonda Diaz in via Caracciolo poco dopo le 17. Sempre alla Rotonda Diaz sarà attivo il Villaggio animato da Radio Marte e con esibizioni di boxe e aquathlon. Per le televisioni previsto uno speciale curato da Telecaprisport in onda la prossima settimana.
Restando alla gara, tra le donne cercherà di ripetere il successo del 2007 Alessandra Romiti. L’atleta di Anagni, seconda italiana ad aver conquistato la Capri-Napoli dopo Anna Mazzola (domani come sempre presente al via per salutare atleti e tecnici) e prima di Camilla Frediani, vincitrice lo scorso anno, spera di poter pareggiare i conti con la sfortuna che quest’anno l’ha perseguitata: “Un virus – dice – mi ha tenuto ferma nei momenti topici della stagione, costringendomi a saltare le qualificazioni per i Mondiali in programma in Canada. Sono all’esordio stagione in Coppa del Mondo, spero di fare bene. Parto come tre anni fa, quando puntavo ad un piazzamento vicino al podio e mi ritrovai prima. Sarà così anche stavolta? Non metto limiti alla provvidenza ma mi auguro soprattutto di trovare un buon ritmo”. Tra le favorite in campo femminile la Romiti si troverà ad affrontare la spagnola Nunez e le argentine Geijo e Mendoza.
Presente questa mattina al meeting tecnico svoltosi al Maschio Angioino anche l’assessore allo Sport del Comune di Napoli, Alfredo Ponticelli: “Un doveroso omaggio il mio – sostiene – ad un organizzatore come Luciano Cotena che ha garantito che questa gara potesse svolgersi regolarmente in questi anni. La Capri-Napoli, come il Lotteria di Agnano e la maratona internazionale, è una manifestazione che fa parte del tessuto sociale ed economico della nostra città e per questo va difesa a spada tratta”.

ATLETI AL VIA 45ESIMA CAPRI-NAPOLI TROFEO BANCO DI NAPOLI
UOMINI
1) Damian Blaum (Argentina, 1981)
2) Gabriel Villagoiz (Argentina, 1986)
3) Mohammad Saleh (Siria, 1986)
4) Guilermo Bertola (Argentina, 1989)
5) Evgenij Pop Acev (Macedonia, 1988)
6) Tsvetan Yordanov (Bulgaria, 1988)
7) Mohamed El Zanaty (Egitto, 1984)
8) Brendan Capell (Australia, 1984)
9) Mauro Sebastiano Nappa (Italia, 1983)
10) Mattia Alberico (Italia, 1987)
11) Andrea Volpini (Italia, 1978)
12) Rodolfo Valenti (Italia, 1973)
DONNE
21) Pilar Geijo (Argentina, 1984)
22) Marianela Mendoza (Argentina, 1988)
23) Esther Nunez (Spagna, 1981)
24 Noelia Petti (Argentina, 1974)
25) Ivana Sitic (Croazia, 1993)
26) Antonella Bogarin (Argentina, 1991)
28) Nicoletta Simonazzi (Italia, 1989)
29) Alessandra Romiti (Italia, 1982)

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©