Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

SNOBBATO DALL'UEFA

Repubblica: "Vai, Lavezzi: è la tua notte"


Repubblica: 'Vai, Lavezzi: è la tua notte'
06/12/2011, 09:12

E' molto, molto più di una gita premio. «La partita della vita», come hanno sottolineato i big della squadra azzurra, da Cavani a Lavezzi. E allora, al di là delle gratificazioni personali, non sarebbe stata comprensibile e nemmeno opportuna la scelta di lasciare a casa qualcuno. Infatti i convocati sono 22: primato stagionale per una gara in trasferta. Tutti i disponibili, a conti fatti, inclusi nella lista Champions del Napoli: compresi Grava, Mascara, il giovane attaccante Ammendola e il terzo portiere, Colombo. Mazzarri ha già le idee chiare sulla formazione da mandare in campo domani sera contro il Villarreal, ovviamente. Ma è giusto non precludersi in partenza alcuna alternativa e sfruttare come un’arma anche la collaudata compattezza del gruppo alla vigilia dei 90’ della verità. La grande avventura comincia stamattina, con un volo charter in partenza alle 10.30 dall’aeroporto di Capodichino. Gli azzurri, dopo l’atterraggio a Valencia, raggiungeranno subito in pullman il quartier generale di Castellon, dove la squadra rimarrà in ritiro fino al fischio d’inizio di domani sera. Già nel pomeriggio di oggi, però, è previsto un sopralluogo al piccolo stadio Madrigal di Vila-Real, per la seduta di rifinitura e la conferenza di Mazzarri.
È una vigilia senza misteri, però. Il Napoli sa infatti molto bene che tipo d’insidie l’attendono, ambientali e tecniche, grazie al precedente della scorsa stagione in Europa League contro gli stessi avversari. E non ci sono misteri nemmeno sulla formazione che l’allenatore livornese si prepara a mandare in campo, con il ritorno di tutti gli undici titolarissimi. L’unico ballottaggio è sulla fascia sinistra tra Zuniga (favorito) e Dossena. Rientro sicuro per i quattro big risparmiati sabato con il Lecce: Cannavaro, Campagnaro, Gargano, Hamsik.
Il giocatore slovacco, ieri, ha dato la carica ai compagni dal suo sito personale. «Ora dobbiamo battere il Villarreal e vedere quale sarà il risultato finale tra Manchester City-Bayern Monaco, l’altra partita del nostro girone. Il club spagnolo non sta facendo molto bene nella Liga, mentre in Champions non ha conquistato punti finora. Ma resta una buona squadra e sarà una sfida assai difficile per noi. Credo comunque che riusciremo a gestire il match con il Sottomarino Giallo e che dopo i 90’ potremo sorridere», s’è detto fiducioso Marek Hamsik, inserito dall’Uefa (www.uefa.com) tra i migliori d’Europa in lizza per la formazione dell’anno. Già aperte le votazioni. Il centrocampista del Napoli tenterà di figurare bene nel suo ruolo, contro rivali di valore assoluto come Iniesta, Silva, Ozil e Sneijder. Gli altri due azzurri in corsa sono Maggio (terzini destri, con Alves, Lham, Srna e Pereira) e tra i centravanti Cavani, messo al confronto con due fenomeni come Messi e Ronaldo e contro ottimi attaccanti come Gomez e Van Persie, Hulk, Falcao. Bella soddisfazione, per il Napoli e i suoi migliori giocatori. Per fare davvero festa, però, la squadra azzurra è decisa a centrare la qualificazione per gli ottavi di finale della Champions. Il morale è alle stelle.
Tra i più carichi Lavezzi, snobbato dal sondaggio Uefa e smanioso di mostrare ancora di più il suo valore pure in campo internazionale. La notte di Vila- Real sembra fatta apposta per lui.
FONTE: REPUBBLICA

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©