Sport / Vari

Commenta Stampa

Rg87 Karelpiù è campione europeo e italiano della Powerboat Gps Supersport


Rg87 Karelpiù è campione europeo e italiano della Powerboat Gps Supersport
27/09/2010, 11:09


NAPOLI - Giornata perfetta ieri per il team Rg87 Karelpiù, che ha vinto anche la seconda prova dell’ultima tappa stagionale della Powerboat Gps a Como (dopo la vittoria di sabato nella prima gara), riuscendo a conquistare allo sprint la vetta delle classifiche del Campionato Europeo e del Campionato Italiano nella categoria Supersport. Un risultato prestigioso che arriva al termine della prima stagione ufficiale del team, che si ritrova a fine anno con due titoli vinti e un quarto posto Mondiale che sa di beffa, soli 2 punti dalla medaglia d’argento. La gara di ieri è stata ancora una volta dominata dal team flegreo, ma a differenza di sabato, quando Karelpiù aveva staccato tutti già alla prima boa, stavolta la lotta con il team Al&Al è stata serrata durante tutto l’arco della gara. Il vantaggio dello scafo di Antonio e Giuseppe Schiano aumentava nei bordi lunghi ma sulle boe Al&Al si riavvicinava pericolosamente e solo la bravura del driver Giuseppe Schiano è riuscita a tenere lontano gli avversari fino al traguardo. Un finale thrilling, perché il team Baia Attolini ha chiuso al terzo posto (che gli avrebbe assicurato il titolo europeo) ma è stato poi penalizzato per il salto di una boa, consentendo a Rg87 Karelpiù di conquistare anche il titolo continentale. Il primo posto nella gara ha consentito al team di chiudere sul gradino più basso del podio anche la classifica della storica Centomiglia del Lario, giunta alla 61ma edizione, vinta dall’altro napoletano Giancarlo Cangiano su Osg.
Grandissima soddisfazione al ritorno in porto da parte di Antonio Schiano, throttleman dello scafo partenopeo: “È stata una stagione esaltante – ha spiegato – abbiamo perso il podio Mondiale per un solo punto ma questo ci ha dato la forza per dare il massimo in quest’ultima prova, riuscendo nell’impresa di recuperare tanti punti sia nella classifica europea che italiana, centrando un doppio obiettivo che ci rende orgogliosi. Salire sul podio della Centomiglia del Lario con Giancarlo Cangiano, poi, è stato emozionante perché è un grande campione e un nostro amico. Siamo alla prima stagione e riuscire a conquistare subito traguardi così importanti ci stimola a fare ancora meglio l’anno prossimo, quando punteremo anche al titolo iridato, che quest’anno ha vinto meritatamente il team Baia Attolini”.
Raggiante anche il driver di Rg87 Karelpiù, Giuseppe Schiano, il pilota più giovane del Mondiale con i suoi ventitre anni: “All’inizio ho pagato un po’ di inesperienza – ha spiegato – ma già nelle prime gare ho preso confidenza con questo circuito. Grazie all’intesa sempre maggiore a bordo con mio padre siamo riusciti a conquistare risultati di prestigio che ci hanno portato a chiudere la stagione nel modo migliore. Peccato per il podio Mondiale sfuggito per pochissimo, ma siamo pronti a lanciare l’assalto al titolo per la prossima stagione”.
Al termine della stagione agonistica il team Rg87 Karelpiù arriva con un bottino di 4 vittorie, 2 secondi posti e 3 terzi posti su 12 gare disputate tra campionato Mondiale, Europeo e Italiano; il team è sempre salito sul podio tranne che nelle gare in cui è stato costretto al ritiro per problemi tecnici. Un risultato eccezionale raggiunto grazie all’esperienza trentennale di Nautica Schiano nel mondo della nautica, primo fornitore di motori in Europa come concessionario Mercury, e anche grazie al lavoro di Hi-Performance Italia di Francesco Calò, che ha contribuito anche guidando lo scafo sabato nella prima gara vittoriosa di Como.


Ordine d’arrivo seconda prova GP Como – categoria Supersport


1) Karelpiù RG87 Racing team

2) Al&Al

3) Seagull Chaudron

4) Baia Attolini



Classifica finale Campionato Europeo Powerboat Gps – categoria Supersport



1) Karelpiù RG87 Racing team: G. Schiano, A. Schiano, F. Calò (I): 146
2) Baia Attolini: S. Acanfora, R. Guidi, V. Foglia Manzillo, R. Capasso (I): 143
3) Seagull Chaudron: O. Chendekov, A. Lysenko e D. Lebed (Ua): 129

4) Big Sergio Al&Al: A. Nuzzo, A. Amato, A. D'Ettore (I): 115



Classifica finale Campionato Italiano Powerboat Gps – categoria Supersport



1) Karelpiù RG87 Racing team: G. Schiano, A. Schiano, F. Calò (I): 91
2) Big Sergio Al&Al: A. Nuzzo, A. Amato, A. D'Ettore (I): 88

3) Seagull Chaudron: O. Chendekov, A. Lysenko e D. Lebed (Ua): 70

4) Baia Attolini: S. Acanfora, R. Guidi, V. Foglia Manzillo, R. Capasso (I): 68

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©