Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

CAMBIO DI ROTTA

Ripartiamo dai pezzi pregiati


Ripartiamo dai pezzi pregiati
29/05/2010, 08:05

Il calcio mercato ancora deve entrare nel vivo, ma già da molte settimane continuano a susseguirsi nomi di giocatori italiani e non, che nella prossima stagione potrebbero vestire la maglia azzurra. L'attenzione maggiore viene rapita dal calciatore che sarà scelto per l'attacco, ma anche in difesa e a centrocampo alcuni nomi attirano. Due nomi su tutti, dei quali ci occuperemo in questa analisi:Toni e Cannavaro. 

FABIO CANNAVARO
Giocatore di indubbio valore, non si discute. Doti naturali da fuoriclasse le sue. Caratteristiche precise, l'anticipo secco, il colpo di testa pur non essendo molto alto, personalità spiccata. Il meglio della sua carriera di club lo ha dato sicuramente negli anni di Parma e nella prima esperienza juventina. I successi maggiori sono però quelli ottenuti in Nazionale; record di presenze con la maglia azzurra, campione del mondo e pallone d'oro. Le sue dichiarazioni degli ultimi giorni sono state chiare:vuole tornare a Napoli e magari chiudere nella sua città una carriera sicuramente di primo livello. La società azzurra per il momento, sembra che non abbia intenzione di accogliere il figliol prodigo di nuovo a casa e forse non ha tutti i torti anche se.. Di certo Cannavaro ha un'età elevata, soprattutto per quella che è la politica del Napoli di De Laurentiis, che ha dimostrato di non amare l'ingaggio di atleti a fine carriera. Inoltre, il napoletano dopo la vittoria del Mondiale di Germania, non è riuscito a condurre grandi stagioni prima al Real Madrid e poi di ritorno alla Juventus. Questi di sicuro i punti che non depongono a favore del ritono di Cannavaro. Qualcuno potrebbe anche pensare che la voglia di vestire nuovamente la maglia azzurra, sia dettata dalla mancanza in questo momento di club che esercitino un grande appeal sul calciatore. Ma non vogliamo essere così maliziosi e quindi pensiamo che davvero il capitano della Nazionale sia mosso da sentimenti importanti per la sua città natale. Allora perchè non farci un pensierino? Fabio, all'ombra del Vesuvio  potrebbe ritrovare nuove motivazioni, inorgoglito dall'indossare la maglia della sua gente e la fascia da capitano; inoltre, il Napoli non deve trascurare la personalità di un giocatore che sà come si vince e che potrebbe regalare quell'esperienza che in molti frangenti è mancata alla squadra azzurra, che ha perso in questo modo punti fondamentali per la classifica. Sono necessari due-tre elementi di grande spessore per far crescere un gruppo già ottimo. Cannavaro potrebbe dare un buon contributo soprattutto a livello di spogliatoio, aiutando gli elementi più giovani a realizzare la fase di maturazione definitiva. Sembra che il Napoli abbia deciso di non accogliere l'invito esplicito di Fabio, ma forse dovrebbe ripensarci.

LUCA TONI
Stesso discorso potrebbe essere fatto per questo attaccante. Da pochi giorni ha compiuto 33 anni, ma per la sua esperienza e soprattutto per il suo fisico si farebbe sentire nelle aree avversarie. Toni è calato nell'ultima stagione, suddivisa tra Bayern Monaco e Roma, ma potrebbe ritrovare gli stimoli e la continuità a Napoli. L'ex punta della nazionale è un vero realizzatore, che anche se un pò sgraziato a vedersi, ha sempre messo a segno un gran numero di reti nella sua carriera. E' forse maturato ed arrivato al grande calcio un pò in ritardo, ma poi ha dimostrato di avere qualità importanti non solo come uomo d'aria di rigore, grazie alla sua notevole mole, ma anche tecnicamente palesa doti notevoli. La sua migliore stagione è stata quella alla Fiorentina, con 31 reti;al primo anno di Bayern si è confermato con 24 reti;maggiori difficoltà l'anno scorso per alcuni infortuni con 14 reti e poi all'inizio di questa stagione con l'arrivo di Van Gall. Ottimo l'inizio alla Roma, poi un altro infortunio lo ha rallentato, alla fine 5 reti messe a segno. Il progetto del Napoli, potrebbe prevedere l'ingaggio di una punta d'esperienza e un altro attaccante giovane e di prospettive;si parla a questo proposito, di Toni e Matri. Indubbiamente se così fosse, non sarebbe male;infatti, l'attacco azzurro conterebbe oltre ai due nuovi arrivati, Quagliarella, Lavezzi ed Hamsik, attacco di tutto rispetto in vista delle due competizioni di campionato e coppa Europa. Riteniamo che sia questo il progetto che il Napoli debba perseguire per costruire una squadra importante e completa sotto tutti i punti di vista; acquistare cioè  2-3 elementi di esperienza, seguiti da altri di prospettiva, il tutto integrato con una rosa già molto talentuosa. Quindi, è da pezzi pregiati come Toni e F.Cannavaro, o giocatori simili, che il Napoli deve ripartire per spiccare il volo verso i traguardi più ambiti nella prossima annata.

Commenta Stampa
di Gianluca Cammarota
Riproduzione riservata ©