Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

LA CONFERENZA

"Rispetterò il contratto, Vargas in panchina"


'Rispetterò il contratto, Vargas in panchina'
15/01/2012, 13:01

Walter Mazzarri parla nella conferenza stampa alla vigilia della partita contro il Bologna in programma lunedì sera al San Paolo:
"Mi piacerebbe rivedere il Napoli visto in campo contro il Genoa, una squadra che non faccia ragionare gli avversari. Contro il Palermo non siamo partiti bene, in ogni caso sono fiducioso e vedo la squadra carica. Non sarà facile con il Bologna, Pioli è bravo e lo scorso anno con il Chievo ci ha battuto in entrambi gli scontri. Noi dipendiamo solo da noi stessi, andiamo in difficoltà solo quando non ci comportiamo da Napoli. Dobbiamo dare sempre il centodieci per cento, essere sempre al massimo."
Dopo un avvio stentato, Pandev adesso sembra l'uomo in più della squadra.
"E' un giocatore importante come altri della nostra rosa. Mi hanno fatto piacere le sue parole di apprezzamento per il lavoro che si fa qui. E' un grande giocatore, ma questo lo sapevamo già. In parte è anche un mio orgoglio, se il giocatore è forte e noi lo mettiamo nelle condizioni di dare il massimo siamo stati bravi anche noi."
Non è partito bene invece Vargas
"E' forte ma ha bisogno di tempo, deve capire il nostro calcio ed i movimenti che deve fare. Vargas è investimento fatto dalla società per il futuro della squadra. Si è calato nella nostra mentalità, verrà in panchina. La formazione sarà quella base, credo che a sinistra giocherà Dossena."
Si parla molto di un possibile rinnovo di contratto per il mister.
"Ora penso solo al Bologna. Voglio onorare il contratto, in futuro si vedrà. Il fatto che però si parli di una mia riconferma mi fa molto piacere, vuol dire che sto facendo bene. Con la società il rapporto è buono, ci diciamo sempre tutto e ci confrontiamo per migliorare il Napoli."
Britos e Donadel sono finalmente recuperati, Lavezzi invece?
"Il Pocho tornerà in gruppo da martedì. Britos e Donadel devono allenarsi bene, poi vedremo come gestire tutti. Dopo il Siena ci saranno tre partite molto importanti e ci sarà spazio per tutti."
Il Napoli continua a prendere gol, sette le partite consecutive senza riuscire a mantenere la porta imbattuta.
"Dobbiamo continuare a ripetere i meccanismi difensivi, ora abbiamo più tempo per provare tutto. Conta molto l'atteggiamento psicologico, dobbiamo essere molto più cattivi."
Cosa manca a questa squadra per fare il salto di qualità?
"In questi anni siamo intervenuti sul mercato per colmare delle carenze ma ci sono tanti giocatori della vecchia guardia che hanno fatto benissimo portandoci sino in champions. Sono certo che senza quelle sette partite iniziali del mio primo anno saremmo arrivare in champions già in quella stagione." 

 

Commenta Stampa
di Marco Marino
Riproduzione riservata ©