Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Rissa di Posillipo, Lavezzi interrogato in Procura


Rissa di Posillipo, Lavezzi interrogato in Procura
09/03/2011, 13:03

E' durato circa un'ora l'interrogatorio di Ezequiel Lavezzi presso la Procura di Napoli, in merito alla presunta rissa avvenuta la notte del 14 dicembre, notte della sfida europea tra Napoli e Steaua alla quale Lavezzi non partecipò perchè infortunato, dopo un tamponamento stradale.
Il Pocho, indagato per un’ipotesi di lesioni personali, si è detto meravigliato della accuse sostenute dai 6 ragazzi  presenti al momento dello scontro avvenuto tra uno di questi ultimi e un amico del Pocho che guidava l'auto sul quale si trovava il calciatore.
Lavezzi, accompagnato dai suoi legali, i penalisti Maurilio Prioreschi e Paolo Rodella, si è difeso affermando di non aver aggredito nessuno e di non capire il motivo della accuse visto, sempre secondo l'argentino, "Appena sceso dalla macchina i ragazzi mi salutarono con affetto."
Uno dei ragazzi però sostiene che Lavezzi avrebbe aggredito un ragazzo che reclamava i dati dell’assicurazione dell’auto su cui viaggiava il Pocho.
Secondo i verbali l'amico di Lavezzi che guidava l'auto avrebbe ammesso di aver colpito con un ceffone il ragazzo ma avrebbe smentito tutte le altre accuse, comprese quelle nei confronti del numero 22 azzurro.
fonte: Il Mattino

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©