Sport / Calcio

Commenta Stampa

Al primo turno in campo le squadre di Lega Pro e dilettanti

Ritorna la Coppa Italia, dal 2 agosto si parte


Ritorna la Coppa Italia, dal 2 agosto si parte
01/08/2009, 12:08

Al via domenica 2 agosto la prima competizione nazionale della stagione 2009/10, con la disputa del primo turno della 62° edizione della coppa Italia. Al primo turno in campo solo le squadre di Lega Pro e dilettanti La competizione nacque nel 1922 e vide, alla sua prima edizione, la vittoria del Vado che, in finale, superò per 1-0 l'Udinese dopo i tempi supplementari (0-0 al 90'). Le squadre che si sono aggiudicate il trofeo almeno una volta sono 16: a guidare la graduatoria Juvee Roma con 9 titoli ciascuna, seguono Fiorentina (6), Inter, Lazio, Milan e Torino (5 ciascuna), Sampdoria (4), Napoli e Parma (3 ciascuna), Bologna (2), Atalanta, Genoa, Vado, Venezia e Vicenza (tutte con 1 a testa). La formula dell'edizione 2009/10 è rimasta inalterata rispetto alla scorsa stagione e vede impegnate, oltre alle 42 formazioni appartenenti alla Lega di A e B, anche squadre appartenenti alla Lega Pro ed alla Lega Nazionale Dilettanti. La formula prevede quattro turni eliminatori con gara unica ad eliminazione diretta e tabellone tennistico: nel primo turno saranno protagonisti 27 club della Lega Pro e 9 della lega nazionale dilettanti, non tenendo conto dei ripescaggi dei giorni scorsi; nel secondo turno (fissato il 9 agosto) entreranno in scena le ventidue formazioni iscritte alla serie B 2009/10; invece nel terzo turno (incontri in programma il 15 agosto) scenderanno in campo dodici squadre della serie A 2009/10, quelle che si sono classificate dal nono posto in giù nell'ultimo campionato di serie A più le tre neopromosse. I primi tre turni serviranno per determinare le sedici qualificate al quarto turno (gare secche in programma il 26 novembre e 1 dicembre in base al calendario televisivo). Le vincenti del quarto turno affronteranno le otto teste di serie del torneo, che sono le sette formazioni partecipanti alle coppe europee 2009/10, oltre all'Udinese, ottava nello scorso campionato di serie A (con partite secche in programma nelle date 10 e 15 dicembre 2009 e 13 gennaio 2010, a seconda degli impegni internazionali delle formazioni in lizza nella competizione e del calendario televisivo). Il tabellone prevede poi quarti di finale (gare secche in programma nelle date 20 e 27 gennaio 2010) e semifinali (andata il 3 febbraio, ritorno il 10 febbraio 2010 - unico turno di questa edizione che dovrà disputarsi su andata e ritorno -). La finalissima, come già avvenuto nelle due edizioni precedenti, si giocherà in gara unica il 5 maggio 2010, in sede ancora da stabilire: da quando il torneo è tornato a questa formula si è sempre disputata a Roma, alla presenza del Capo dello Stato. Per quanto riguarda le 36 squadre di Lega Pro e Lega Nazionale Dilettanti che daranno luogo al primo turno eliminatorio, sono 6 le formazioni che faranno il loro esordio assoluto nella coppa Italia maggiore: Figline, Gela, Pescina, Renate, Sansepolcro e Vico Equense. Invece, la squadra - tra le 36 in campo nel primo turno - a contare il maggior numero di partecipazioni è il Verona (55 edizioni, e tre volte in finale). Tra le 36 ci sono altre 5 squadre che possono vantare addirittura una finale, oppure una partecipazione al girone finale: sono Alessandria (1936, persa dal Torino), Foggia (presente al girone finale 1968/69), Novara (1938/39, battuto dall'Ambrosiana Inter), Spal (battuta dal Napoli 1-2 nel 1961/62) e Varese (presente al girone finale 1969/70). Nel primo turno, infine, i match più ricchi di storia sono sicuramente quattro: Cavese-Varese (con trascorsi in B negli anni '80 per entrambi i club), Spal-Como e Taranto-Cosenza (sfide pure con molti precedenti tra i cadetti) e Spezia-Verona, che si ritrovano di fronte due anni dopo il play-out di serie B che condanno' i veneti alla retrocessione in serie C-1, oggi Prima Divisione (a cura di Football Data).

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©