Sport / Motorsport

Commenta Stampa

Roma e Holowczyc prendono d’assalto le colline ai piedi delle Ande


Roma e Holowczyc prendono d’assalto le colline ai piedi delle Ande
10/01/2014, 10:53

Monaco. Dopo la perfetta performance del campione in carica Stéphane Peterhansel (FR), lunedì a bordo della sua MINI ALL4 Racing nera, la terza giornata dell’edizione 2014 del Rally Dakar – la gara di endurance più difficile del mondo – si è di nuovo rivelata positiva per il Team Monster Energy X-raid e, ovviamente, per il marchio MINI. Joan “Nani” Roma (ES) nella MINI ALL4 Racing gialla e Krzystof Holowczyc (PL) a bordo di quella rossa si sono aggiudicati il primo e il secondo posto nella terza tappa della Dakar, su un percorso di 301 chilometri cronometrati che ha portato i concorrenti da San Rafael (AR) a San Juan (AR) e verso le prime colline delle Ande argentine, un terreno particolarmente adatto per la MINI ALL4 Racing che ha potuto dar prova dei suoi principali punti di forza: potenza, affidabilità ed efficienza.

Nel frattempo, Nasser Al-Attiyah (QT), a bordo della sua MINI ALL4 Racing caratterizzata dal colore bianco, ha messo la ciliegina sulla torta per il Team X-raid e il marchio MINI. Concludendo la giornata in settima posizione, Al-Attiyah è salito al terzo posto nella classifica generale. Pertanto, il marchio MINI va incontro al quarto giorno di gara in possesso dei primi tre posti nella classifica generale, con Roma al primo posto, Orlando Terranova (AR) - che durante la giornata si è classificato quarto - al secondo e Al-Attiyah al terzo. “È stata una buona giornata per noi, ed essere in testa al Rally Dakar è sicuramente una bellissima sensazione”, ha affermato Roma. “Sappiamo che la lotta per il titolo Dakar 2014 è ancora lunga. Ma la giornata di oggi ci ha dato una motivazione in più”.

Il quarto giorno vedrà la prova speciale più lunga del Rally Dakar dopo lo storico percorso da Zouerat a Tichit (MR) nel 2005. I piloti dovranno attraversare fiumi, superare burroni e fare attenzione agli avversari. Il percorso del quarto giorno sarà caratterizzato da vasti spazi, rendendo i sorpassi relativamente facili. Allo stesso tempo, per le auto, la tappa speciale verso Chilecito (AR) è anche la più lunga dell’edizione 2014 della Dakar.

Quarto giorno del Rally Dakar: i fatti in breve

Data: 8 Gennaio 2014
Partenza/Arrivo: San Juan (AR)/Chilecito (AR) – 4° tappa
Orario di partenza ufficiale (auto): 07:20 ART (UTC -3)
Distanza totale: 868 km, tappa speciale: 657 km, Liaison: 211 km

MINI al Dakar Rally 2014
Alla Dakar 2014 gareggiano ben undici MINI ALL4 Racing, tutte basate sulla MINI John Cooper Works Countryman, modificata dal Team X-raid con il supporto della fabbrica per affrontare le considerevoli sfide del Rally Dakar, l’appuntamento clou del motorsport off-road. Con una combinazione di potenza, affidabilità ed efficienza, la MINI ALL4 Racing ha dimostrato il proprio carattere competitivo sin dal primo “via” a Dakar nel 2011, oltre a conquistare i cuori dei tifosi.

Già alla sua seconda apparizione alla Dakar, la MINI ALL4 Racing si è distinta vincendo il Rally Dakar 2012. Nel 2013, il marchio MINI ha dimostrato che il suo successo a Dakar non è stato un fuoco di paglia, difendendo il titolo al primo tentativo. Quest’anno, il Team X-raid e il marchio MINI mirano ad aggiudicarsi il terzo titolo consecutivo, quando la Dakar 2014 si concluderà a Valparaiso, in Cile, il 18 gennaio.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©
LE ALTRE FOTO.