Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

ALTO GRADIMENTO

Rosati: "Giocare a Napoli per me sarebbe un onore"


Rosati: 'Giocare a Napoli per me sarebbe un onore'
04/06/2011, 02:06

"So dell'interessamento del Napoli e questo mi fa molto piacere, a dimostrazione del buon lavoro svolto quest'anno. Sarà comunque la società a decidere". Parole firmate Antonio Rosati, portiere del Lecce, ai microfoni di TuttoMercatoWeb. "Dopo le ultime due stagioni che mi hanno permesso di dare continuità alle prestazioni - spiega Rosati - sarei dispiaciuto di tornare in panchina. Ma andare in panchina a Napoli non sarebbe un problema, perché c'è un grande portiere come De Sanctis. Al Napoli non direi di no - ammette l'estremo difensore salentino - è un'ottima società, lo ha dimostrato e il prossimo anno giocherà in Champions League. Per me sarebbe un onore. Il mio obiettivo, come quello di tutti i portieri, è giocare. Ma a Napoli c'è De Sanctis che sicuramente sarà il titolare. Comunque per il momento sono un giocatore del Lecce, ho ancora due anni di contratto e spetterà alla società decidere. La situazione societaria del Lecce? È successo tutto dopo il termine della stagione e questa cosa mi ha sorpreso. Però - prosegue Rosati - ancora oggi il nostro presidente è Semeraro. Finché non subentreranno nuovi acquirenti faremo riferimento a lui".
FONTE: TMW

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©