Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Rosolino:Milan-Napoli è mio derby, tiferò Napoli


Rosolino:Milan-Napoli è mio derby, tiferò Napoli
04/02/2012, 12:02

"È il mio derby, la mia partita preferita. Ma alla fine tiferò Napoli, come sempre. E se c'è possibilità, faccio anche un pensierino e mi presento al Meazza". Max Rosolino a un passo da Milan-Napoli: da ieri è impegnato nel meeting internazionale Città di Milano, una delle tappe principali del suo programma di avvicinamento ai grandi appuntamenti, Europei e Olimpiadi. Milano è la sua seconda città dopo Napoli, un po' perché c'è il club che ha creduto in lui, i Nuotatori Milanesi, un po' perché nel capoluogo lombardo ha tante attività e qui spesso si reca per lavoro la sua compagna, la ballerina Natalia Titova. "In questi giorni a Milano non si parla d'altro, della sfida con la squadra di Mazzarri. C'è rivalità con il Napoli, fin dai tempi del super team di Berlusconi negli anni ‘80, quello di Gullit e Van Basten. Io ero troppo piccolo per ricordare ma qui ne parlano spesso, furono gioie ma anche tanti dolori contro la squadra di Maradona. Un po' perché ci temono davvero – spiega il campione olimpico -, forse perché all'andata hanno perso nettamente. La verità è che Cavani vale Ibra e segna anche di più; poi, dopo il ko con la Lazio, per loro è diventata dura". All'ultimo minuto deciderà se andare al Meazza, ma intanto Rosolino si prepara alla sfida a modo suo. "È la partita che attendo più volentieri in tutta la stagione. Ma in questi giorni il gelo è stato tanto, mi sembra quasi incredibile che riescano a giocarla regolarmente. Io alla piscina Samuele, dove si disputa il meeting Città di Milano, sono di casa e un televisore l'ho comunque già prenotato. Non si sa mai. Mi dispiace per i miei amici del club ma quando c'è il calcio viene fuori tutta la mia napoletanità. Sono azzurro dentro, a noi serve vincere se no questo campionato è da buttare".

Fonte: Il Mattino

Commenta Stampa
di Massimo La Porta
Riproduzione riservata ©