Sport / Motogp

Commenta Stampa

ulitmatum del pilota di Tavullia alla casa giapponese

Rossi : "la Yamaha scelga me o Lorenzo oppure c'è la Ducati"


Rossi : 'la Yamaha scelga me o Lorenzo oppure c'è la Ducati'
09/11/2009, 19:11

VALENCIA - "Non sono sicuro di restare al 100% con la Yamaha” a dirlo è Valentino Rossi intervistato dalla BBC alla fine dell’ultimo Gp stagionale a Valencia. Appena calato il sipario sul motomondiale, il Dottore ha voluto fare chiarezza; dopo aver digerito a fatica in estate la conferma di Jorge Lorenzo per il 2011, scegliendo di evitare polemiche per restare totalmente concentrato insieme alla squadra sulla corsa al titolo Mondiale.
Il pilota di Tavullia non ha mai avuto peli sulla lingua e detta le sue condizioni per il prossimo anno.
“Dipende dalle mie prestazioni, dalla battaglia con Lorenzo e dalle decisioni del team per il 2011”. dice Rossi “Voglio essere chiaro: alla fine della prossima stagione dovranno scegliere fra me e Jorge, altrimenti ho una grande opzione per passare alla Ducati. Tentare di vincere il campionato con una moto italiana sarebbe una grande motivazione”.
Uno strappo violento ma non completo, che lascia comunque il cerino in mano alla Yamaha e che testimonia la voglia di Rossi di proseguire nel rapporto, ma che conferma anche come la scelta di ingaggiare Lorenzo e di prolungargli successivamente il contratto anche per il 2011 abbia dato parecchio fastidio al campione di Tavullia.
Rossi si considera a ragione il maggiore artefice della rinascita della Yamaha dopo anni di delusioni, e l'idea di mettere a disposizione i propri meriti e la propria esperienza per la crescita del rivale sotto lo stesso tetto gli suona come una mancanza di gratitudine da parte del team. "In questo momento - prosegue Rossi - preferisco restare con Yamaha perché il nostro amore, il nostro rapporto, è qualcosa di speciale. Cambiare sarebbe doloroso. Per entrambi sarebbe importante chiudere insieme. Ma ora non dipende più da me".
L'ipotesi di Rossi in Ducati nel 2011, peraltro, è rafforzata dal recente passaggio alla Honda del capo della divisione sportiva di Borgo Panigale Livio Suppo, che secondo molti nell'ambiente della MotoGp potrebbe presagire al trasloco di Casey Stoner. E il puzzle, a quel punto, si incastrerebbe perfettamente.

Commenta Stampa
di Mario Aurilia
Riproduzione riservata ©