Sport / Vari

Commenta Stampa

Svanisce il sogno azzurro di conquistare il passaggio turno

Rugby: l'Irlanda annienta l'Italia


Rugby: l'Irlanda annienta l'Italia
02/10/2011, 12:10

DUNEDIN (Nuova Zelanda) - Svanisce il sogno dell’Italia rugby di conquistare una prima e storica qualificazione ai quarti del mondiale. A nulla sono servite le ultime due vittorie contro Russia e Stati Uniti, rese inutili dalla sconfitta nella partita decisiva per il passaggio turno contro l’Irlanda (36 – 6). E’ stata una vera e propria lezione di rugby inflitta dalla nazionale irlandese agli azzurri, che si erano illusi di aver la forza di giocarsela alla pari dopo l’ultima partita giocata a Febbraio contro, e terminata con una sconfitta di misura: appena due punti a favore degli irlandesi. Il primo tempo è stato abbastanza equilibrato tra le due formazioni, anche se gli azzurri sono stati costretti a rincorrere il risultato fin dall’inizio, grazie ai precisi calci di punizione di O’Gara (Irlanda) e gli errori in fase realizzativa dei nostri: la nostra nazionale è stata in partita fino a quando Mirco Bergamasco non ha sprecato l’ opportunità di chiudere la prima frazione sul 9 pari. Invece, nel secondo tempo non c’è mai stata gara, gli irlandesi completamente trasformati rispetto alla prima frazione, hanno annientato i nostri in pochissimo tempo: un calcio di punizione e due mete trasformate nei primi sette minuti della ripresa, che hanno consentito agli irlandesi di realizzare un vantaggio di venti punti, divario che poi ha spezzato una lancia a favore per la conquista del match e qualificazione agli ottavi di finale della Coppa del Mondo. Il coach sudafricano Nick Mallet saluta la nostra nazionale lasciando il posto al nuovo coach Jacques Brunel.

Commenta Stampa
di Zaccaria Pappalardo
Riproduzione riservata ©