Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Rugby, Mondiali: Nuova Zelanda-Argentina 33-10


Rugby, Mondiali: Nuova Zelanda-Argentina 33-10
09/10/2011, 14:10

La Nuova Zelanda prova a reagire, la scintilla non scocca ma almeno Weepu continua a sfruttare i penalty: altri due centri (36' e 40') e i padroni di casa vanno al riposo in vantaggio 12-7. I tutti neri si ripresentano in campo con Isaia Toeava al posto di Mils Muliaina, out per un problema alla spalla: il ct Graham Henry cerca l'uomo che possa allargare l'attacco, ma il copione del match non cambia. L'Argentina rimane in scia con il piazzato di Marcelo Bosch (46') e dall'altra parte Weepu (50') prosegue il suo show balistico: 15-10. La fatica comincia a farsi sentire e il muro dei pumas inizia a scricchiolare. Le percussioni di Ma'a Nonu, un 'non fattore' per quasi un'ora, adesso si fanno sentire. Richie McCaw si ferma a pochi centimetri della meta, Weepu sfrutta un altro penalty (58') per il 18-10 ma, soprattutto, l'Argentina si ritrova con un uomo in meno per il cartellino giallo sventolato davanti a Nicolas Vergallo. Diventa impossibile arginare la marea nera e al 67' arriva la meta che spacca definitivamente la partita: Kieran Read schiaccia l'ovale per il 23-10 e pazienza se Weepu, migliore in campo, macchia la sua serata spedendo sul palo il pallone dei due punti addizionali. Il man of the match puo' riscattarsi al 72' con il penalty del 26-10. L'Argentina non ha piu' benzina, c'e' gloria anche per Brad Thorn (77') e per la meta che, trasformata da Aaron Gruden, scolpisce il definitivo 33-10. Missione compiuta, giu' il sipario per una settimana. Sabato prossimo a Wellington e' in programma la prima semifinale tra Galles e Francia. Domenica tocca a Nuova Zelanda e Australia.

Commenta Stampa
di Roberto Russo
Riproduzione riservata ©