Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

L'ex ct della Nazionale

Sacchi: "Napoli al vertice conferma la bravura di Benitez"

I complimenti al nuovo tecnico azzurro

Sacchi: 'Napoli al vertice conferma la bravura di Benitez'
16/09/2013, 16:36

 

Napoli. "Il Napoli sta facendo bene ormai da qualche anno e sta crescendo in autostima, maturita', coscienza. Benitez e' bravo sebbene diverso Mazzarri che ha lasciato un'ottima impronta. Bisognera' vedere Napoli, Juve e Milan quanto saranno condizionate dalla Champions che prosciuga energie fisiche e mentali'': lo ha detto Arrigo Sacchi, coordinatore tecnico delle nazionali giovanili, ospite al microfono di Sportitalia alla trasmissione ''Pezzi da 90'' sull'emittente umbra Radio Onda Libera. Il Napoli da solo a punteggio pieno ha gia' mandato un segnale importante al campionato?. ''Pratica un calcio convincente e ha tutto per lottare da protagonista. De Laurentiis, al di la' di qualche dichiarazione, e' un grande dirigente che ha gettato solide basi''. L'Inter ha avvicinato la Juve?. ''Mazzarri sta compiendo il solito prodigio. E' una certezza, sa trasmettere le idee chiare sul gioco e nella gestione dei giocatori. Ha fatto prendere gli elementi giusti e compete. Ma Inter-Juve non e' stata spettacolare, i gol sono stati casuali e nati da due errori difensivi. La verita' e' che in Italia si e' malati di tatticismo. In Europa le squadre aggrediscono guardando in avanti, da noi invece si riscopre il libero per preoccuparsi di contenere. La difesa a tre, che poi di fatto e' a cinque, non la fa praticamente nessuno al mondo. Le grandi squadre non si snaturano mai. L'ho fatto notare a Conte che nel caso della partita con l'Inter ha ritenuto che dovesse proteggersi dalle ripartenze dell'Inter''.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©