Sport / Basket

Commenta Stampa

Saces Dike Napoli, successo a Battipaglia


Saces Dike Napoli, successo a Battipaglia
03/10/2011, 11:10

CARPEDIL BATTIPAGLIA: Pantani 8, Bona 17, Potolicchio 7, D’Ambrosio, Miccoli, ne, Ribezzo, Trotta 3, Ardito 9, Guida 18, Feroli ne. All. Salineri.

SACES NAPOLI: Bove , Orazzo , Cupido , Gallo , Scala , Miccio, Bocchetti , Gemini, Pavel . All. d’Albero.
ARBITRI: Pepe e D’Errico.

NOTE: Battipaglia: t2 20/44; t3 4/11; tl 10/23. Napoli: t2 20/47; t3 5/11; tl 14/18. Rimbalzi: Battipaglia 39, Napoli 36. Uscite per cinque falli: Bove.

La Saces Napoli comincia alla grande il campionato espugnando il campo della Carpedil Battipaglia dopo un tempo supplementare. Se si tiene conto che l’anno scorso il primo successo in trasferta arrivò a marzo si può intuire che l’annata parte sotto ottimi auspici. Buona partenza per la squadra di coach d’Albero che muove benissimo il pallone in attacco e trova punti sia dal pitturato che dall’arco (impeccabili Bocchetti e Cupido), ripartendo bene in contropiede sui palloni recuperati. Battipaglia prova a rimanere in partita con un baio di buone soluzioni da sotto canestro ma alla prima sirena le napoletane sono avanti 19-14. Nel secondo parziale le maglie in difesa si stringono da ambo le parti ed il gioco è più spezzettato, con entrambe le squadre che riescono a racimolare qualcosa dalla lunetta. Napoli continua ad avere l’inerzia del match e seppur sprecando qualcosa è avanti di sei a metù gara sul 33-27. Nel terzo quarto però il match cambia completamente volto, con Napoli che vive dieci minuti da incubo, col canestro avversario che sembra chiuso da un grosso tappo: solamente tre punti nell’intero periodo per le napoletane, con Battipaglia che ne approfitta prontamente ed allunga ribaltando la situazione: 42-36 al 30’. Quarto parziale con Napoli che spinge senza arrendersi e con le ragazze in maglia Saces aggiustano nuovamente la mira, dando l’impressione di aver ripreso il controllo. La Orazzo in regia è impeccabile, segna e sforna assist. Battipaglia però non molla e la gara arriva al quarantesimo in parità: 55-55 e supplementare. Nell’overtime Napoli si conferma più forte e con un parziale di 14-7 propiziato dalla Bocchetti (alla fine ben diciannove punti per lei) si impone di forza e porta a casa i primi punti.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©