Sport / Vari

Commenta Stampa

Salerno Rugby. Domenica positiva per seniores e femminile


Salerno Rugby. Domenica positiva per seniores e femminile
26/03/2012, 17:03

Vittoria esterna nella penultima di campionato per il Salerno Rugby, che a Pomigliano D’Arco batte il Vesuvio Rugby con il risultato finale di 5 a 31.
Match iniziato nel migliore dei modi per la compagine allenata da coach Indennimeo, che dopo appena 3 minuti supera la linea di meta con Lombardi, capitalizzando un’ottima azione di ripartenza.
Al decimo minuto è la volta di Cafasso, che si infila tra le maglie dei padroni di casa con una buona accelerazione e schiaccia al centro dei pali. Cozzo trasforma, ed è 0 a 12.
Altri nove minuti ed è terza meta per il Salerno Rugby: palla portata a terra dopo la touche, e carrettino ben assestato che permette a Menicucci di oltrepassare la linea e schiacciare l’ovale a terra. Dopo 19 minuti il risultato è di 0 a 17: risultato che resterà invariato fino al 39’ a causa di un notevole calo di concentrazione e di ritmo operato dai ragazzi di coach Indennimeo, che si conclude con una meta subita, segnata da Improta, che sfrutta il varco lasciato dalla difesa salernitana e schiaccia oltre la linea. Si va al riposo con il punteggio parziale di 5 a 17.
Nel secondo tempo la squadra di mister Indennimeo appare ancora un po’ sottotono, attacca con poca convinzione ma difende in maniera piuttosto ordinata. La quarta meta del Salerno Rugby arriva al minuto 21, quando Falivene sfugge al tentativo di placcaggio di alcuni giocatori del Vesuvio e schiaccia in meta, garantendo a capitan Finamore e compagni il punto di bonus. Cozzo trasforma, ed è 5 a 24.
Ancora Salerno in attacco, questa volta con maggiore convinzione, fino al minuto 27 quando in una ruck la seconda linea salernitana Andrea Pierri cade a peso morto sul braccio insieme al suo placcatore: dopo oltre 10 minuti di stop l’arrivo dei soccorsi ha consentito al match di concludersi con un’ultima meta dei rossoblu’ di patron Senatore: la firma è di Ferrigno, che rompe un placcaggio e supera la linea di meta, schiacciando l’ovale al centro dei pali. Indennimeo trasforma, e risultato finale di 5 a 31.
Al termine del match le prime notizie dall’ospedale di Acerra, dove Pierri è stato sottoposto a visite di controllo ed esami supplementari, riscontrando una rottura del radio e dell’ulna. Sarà necessaria un’operazione per rimettere le cose a posto, ma si è ancora incerti sui tempi effettivi di recupero.
A parlare dopo il match, per il Vesuvio Rugby, è stato mister Enrico Tagle (g gutturale, ndr), insieme all’allenatore-giocatore Luca Cataldo responsabile del settore seniores del Vesuvio Rugby: “La partita è stata sostanzialmente molto corretta: si sono viste delle buone cose, ed entrambe le squadre hanno giocato l’intero match a viso aperto. Il Salerno Rugby è risultato concreto sin dai primi attimi di gioco, segnando ben 3 mete in meno di 20 minuti e meritando la vittoria nonostante si fosse notato un rilassamento collettivo dopo il primo quarto di match”. Una parola anche per l’infortunato Andrea Pierri: “Siamo vicini al giocatore infortunatosi ed all’intera squadra: non è facile proseguire il match quando si verificano incidenti del genere”.
Soddisfatto per il match, ma assai amareggiato per l’infortunio di Pierri, l’allenatore del Salerno Rugby Luciano Indennimeo: “Ho approfittato di questa partita, che è la penultima di campionato, per provare alcuni schemi e per far giocare chi, finora, ha avuto poche possibilità di mettersi in mostra anche in vista della Coppa Campania. La squadra ha risposto bene, con Rossomando che ha giocato per 80 minuti pur essendo un neofita del rugby e con gli altri innesti che hanno saputo dare il loro contributo esprimendosi al massimo delle loro possibilità. Sono felice anche per il ritorno in campo di Caliendo, fermatosi ad inizio stagione per un infortunio al ginocchio che lo aveva costretto all’operazione.”. “L’infortunio a Pierri – prosegue Indennimeo – non ha permesso alla squadra di festeggiare al meglio per i 5 punti conquistati, ed è assai grave sia per la squadra, che perde ancora una volta un componente importante del gruppo, che per lo stesso Pierri, ritornato da poche settimane a disposizione dopo un lungo infortunio alla spalla. Da parte mia e di tutta la società un grande ‘in bocca al lupo’ e l’augurio di tornare ancora piu’ forte e determinato di prima”.


Formazioni.
Vesuvio Rugby: Carotenuto, Improta, Nugnes (10’ st Marino), Gifuni, Iovine, Porricelli, Becchimanzi, Tarantino (capitano) (23’ st Raiola); Liberti, Cataldo; Ascione (20’ st Mondelli), Trignano, Calvino, Capasso, Turco.
Allenatori: Enrico Tagle – Luca Cataldo.

Salerno Rugby: Merola (35’ pt Cicalese), Lombardi, Albano (22’ st Amoroso), Pierri (27’ st Pastore), Menicucci (22’ st Di Matteo), Rossomando, Finamore (capitano), Ferrigno; D'Auria (10’ st Gargano), Cafasso; Cozzo, Falivene (27’ st Indennimeo), Cigolari, Giordano, Brindisi (18’ Caliendo).
Allenatore: Luciano Indennimeo.

Risultato finale:
5 – 31 (0 punti Vesuvio Rugby – 5 punti Salerno Rugby)


Vittoria importante anche per la sezione femminile che, in quel di Torre del Greco in occasione dell’ultimo concentramento di Coppa Italia di categoria di rugby a 7, vince contro le dirette avversarie del girone e si conferma saldamente al primo posto in classifica, in vista delle finali nazionali. Coach Criscuolo si è dichiarato assai soddisfatto ancora una volta delle sue ragazze, che finora hanno tenuto alto l’onore della squadra rossoblu’.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©