Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

LO SCRIVE LA GAZZETTA

Sannino: "Non dimenticherò quel contropiede..."


.

Sannino: 'Non dimenticherò quel contropiede...'
22/03/2012, 12:03

La favola del Siena non ha avuto il lieto fine sperato da Beppe Sannino. Il tecnico di Ottaviano ha fatto il suo esordio al San Paolo, ma su quella panchina che sogna da quando ha cominciato a fare l’allenatore non si è mai seduto. In piedi, dall’inizio alla fine, ha incitato a gran voce la propria squadra. Le sue urla, però, sono servite a poco. In finale ci va il Napoli ed al Siena resta un pizzico di rammarico per un secondo tempo giocato bene nel quale però è mancata cattiveria sotto porta: «Abbiamo disputato un’ottima ripresa, purtroppo non è bastato. Abbiamo concesso troppo al Napoli in avvio di partita, probabilmente, di fronte ad uno stadio così bello e contro una squadra di grandi campioni, i miei ragazzi hanno patito un po’ l’emozione. Non siamo abituati a questo tipo di palcoscenici ed ero certo che all’inizio avremmo pagato qualcosa.

Disattenzioni fatali Prendere gol dopo pochi minuti era la prima cosa da evitare, invece la deviazione nella propria porta di Vergassola ha complicato i piani del Siena. Poi è arrivata la micidiale ripartenza del Napoli ed il raddoppio di Cavani, che però a Sannino proprio non va giù: «Ci penserò ogni minuto mentre torneremo a casa in pullman. Lasciare il contropiede al Napoli è stato un errore madornale. Comunque, usciamo a testa alta e dopo aver raggiunto un traguardo per noi storico. Dunque, ringrazio i ragazzi che mi hanno fatto fare bella figura». Alla fine dei conti, al Siena è mancato solo il gol: «Il Napoli nel computo delle due partite ne ha fatto uno in più di noi, dunque ha meritato di arrivare in finale — afferma Sannino —. Complimenti a Mazzarri ed alla sua squadra, l’ho vista anche contro il Chelsea e secondo me ha giocato un ottimo calcio. Adesso, concentriamoci sulla salvezza che è il nostro obiettivo primario. Anzi, vorrei tornare qui all’ultima giornata e festeggiare la nostra permanenza in A ed il piazzamento Champions del Napoli».

FONTE: GAZZETTA DELLO SPORT

Commenta Stampa
di Luigi Russo Spena
Riproduzione riservata ©
LE ALTRE FOTO.