Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

IL RIENTRO

Santacroce, il ritorno


Santacroce, il ritorno
15/04/2010, 10:04

Fabiano Santacroce e la fine di un calvario lungo sette mesi. Era il 23 settembre 2009, lo Stadio San Siro e le maglie trionfanti dell’Inter facevano da sfondo all'ingresso del tunnel nel quale si è infilato il difensore italo brasiliano . Domenica pomeriggio lo Stadio San Nicola di Bari potrebbe sancire la fine di un incubo. Dopo due interventi al ginocchio, ricadute e sofferenze, Santacroce si appresta a rispolverare la maglia azzurra. Risolta l’emergenza personale, lo stopper si ritroverà a contenere l’emergenza rossa che affligge Mazzarri. La sfida di Bari cade nel momento topico di un’intera stagione nel contesto peggiore nella lista degli indisponibili. Il tecnico livornese, chiamato a comporre lo scacchiere del riscatto, è privo di pedine fondamentali quali Cannavaro, Aronica, Maggio e Quagliarella. Il lavoro è arduo, puntellare riconsegnando la giusta dose di elasticità alla struttura è la missione di Mazzarri. La brusca frenata subita contro il Parma impone infatti uno scatto repentino per rincalanarsi nel binario della corsa europea.  Tra le pedine a disposizione, tra dubbi tattici e dosi motivazionali, il ritorno alla disponibilità di Fabiano Santacroce non può che essere una risorsa per il tecnico livornese. All’interno di novanta minuti decisivi voglia di rivalsa e freschezza mentale possono risultare alchimie risolutrici. Con la maglia da titolare, oppure dalla panchina, lo scattante difensore sarà chiamato a superare in fretta l’emozione del ritorno per contribuire a lanciare lo sprint d’orgoglio della squadra. Il ritorno di Fabiano Santacroce, da un’emergenza all’altra, nel segno del riscatto.

Commenta Stampa
di Massimo La Porta
Riproduzione riservata ©