Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Sarno, da "nuovo Maradona" a talento dimenticato


Sarno, da 'nuovo Maradona' a talento dimenticato
30/03/2011, 14:03

Vincenzo Sarno è pronto a ricominciare. Sì, proprio lui, che da ragazzino fu bollato come 'nuovo Maradona'. Un'etichetta troppo pesante, troppo scomoda, che ha finito per risucchiarlo nel buio.

Sarno è sceso in campo domenica scorsa con la maglia della Reggina, la numero 7. E' stata la sua prima volta da titolare e si è meritato anche gli applausi del Granillo. Del resto, c'è tutto il tempo per rifarsi una vita:

"E' stata una sorpresa anche per me - ha detto il giocatore, come riporta il sito ufficiale della Reggina - perchè il tecnico mischia sempre le carte e non fa mai sapere in anticipo nemmeno a noi chi sono i titolari, però ci speravo, perchè avevo lavorato bene e fisicamente sono a posto.

La mia prestazione? Sono contento ma posso dare molto di più. Peccato non aver vinto perchè i 3 punti ci avrebbero fatto comodo contro una concorrente diretta, voglio ringraziare i tifosi per gli applausi quando sono uscito in anticipo perchè ero stanco e mi sono commosso del messaggino inviatomi da mio padre, fiero di me e della mia prestazione".

"Anche a Brescia mi trovai a lottare per andare in serie A - ha aggiunto Sarno - ma poi fummo eliminati in semifinale nei play-off dall'AlbinoLeffe. Rispetto a quell'esperienza non bellissima, qui mi sento parte integrante del gruppo e sarebbe fantastico centrare il primo obiettivo e poi essere promossi in A. Però prima dobbiamo pensare a battere sabato il Portogruaro".
 
Fonte: goal.com.

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©