Sport / Motorsport

Commenta Stampa

Sbk, Silverstone: la pagella del Dicos


Sbk, Silverstone: la pagella del Dicos
08/08/2012, 14:06

LORIS BAZ 10: Era molto tempo che un giovane talento non entusiasmava gli animi come il francese fa da dodici gare. E’ ancora presto per dire se abbiamo di fronte un campionissimo o un buon pilota, ma se il buongiorno si vede dal mattino, allora per lui si prospetta una giornata magnifica. Il ragazzo di Sallanches a soli diciannove anni possiede qualità come grinta, tenacia, sicurezza dei propri mezzi, proprie di chi è più scafato. Su una pista insidiosissima coglie la vittoria al termine di una manche stupenda, ed un secondo posto che vale oro. Tutti “bazi” per il nuovo che avanza? Oui messieurs!

 

SYLVAIN GUINTOLI 8,5: Vittima di una scelta sbagliata sugli pneumatici nel primo round, nella seconda si veste da squalo e fa sua la vittoria. Miglior vendetta per lui non poteva esserci, grande gratificazione per una piccola squadra dal grande cuore. Mi piace!

 

MICHEL FABRIZIO 8,5: Il romano conquista la seconda piazza in gara uno, mentre nella seconda è tredicesimo. Il podio premia la tenacia di un pilota che se messo nelle giuste condizioni, può ancora dire la sua. Risultato importante in vista del contratto 2013. Positivo!

 

AYRTON BADOVINI 8: Il rider di Biella dopo due stagioni di guida tedesca, sale per la prima volta sul podio. Spettacolare l’arrivo in “tackle”. La scivolata della seconda manche non cancella il valore ed il gusto della prima volta con la S1000RR. Bravo!

 

CARLOS CHECA 6,5: Poteva essere la gara del rilancio, ma, nonostante due buoni risultati, così non è. Il torero, vuoi per il feeling della sua moto con le gomme (l’anno scorso fondamentale per la vittoria finale), un po’ per la sfortuna, anche per demerito proprio, sembra aver perso lo smalto del campione. Al di sotto delle aspettative!

 

DAVIDE GIUGLIANO 5: Il romano guida forte, anche troppo direi…Se imparasse a dosare la grinta agonistica, il gruppo dei pretendenti alla vittoria guadagnerebbe un altro rider. Ma se al se non segue il “capito e mi regolo di conseguenza”, Davide sarà un’altra eterna promessa. Calma!

 

MARCO MELANDRI 5: L’acqua sembra spegnere le polveri in canna del ravennate. Guida la migliore moto. Dalla sua, però, ha avuto la sorte, che gli ha permesso di azzerare praticamente il distacco da Biaggi. Il mondiale è ora nelle sue mani. Fortunato!

 

TOM SYKES 4,5: I pronostici lo davano per vincente, la realtà dice che è stato un week end nero, più delle nuvole che hanno inondato il tracciato. Rimandato!

 

MAX BIAGGI 6: Merita la sufficienza perché nonostante i problemi di chattering che affliggono la sua Aprilia (stesse attento al sole in questi giorni chi in passato ha sentenziato fosse un prototipo) il Corsaro ci mette il cuore e…..Nella prima manche è vittima di un eccesso di foga a poche tornate dal traguardo. Nella seconda, a mio avviso, è penalizzato da un’interpretazione legittima regolarmente da parte della direzione di gara, ma ridicola perché si è cercato il cavillo per…..mi ricordate quando una simile interpretazione è stata fatta in casi analoghi? Ho la memoria corta. Sotto assedio!

 

BMW 9,5: Un portento di prestazioni velocistiche e ciclistiche. Un plauso va a coloro che hanno trasformato la S1000 RR da bello anatroccolo ad aquila reale. Complimenti!

 

KAWASAKI 9,5: Come più volte ho scritto, se non fosse per la casa tedesca, le verdone avrebbero dominio assoluto. Se portano sul gradino più alto del podio un debuttante, significa che la moto c’è, eccome se c’è!

 

DUCATI 8,5: La pista favorevole ha esaltato non gli ufficiali, ma i gregari. Per quanto possa essere equilibrata, la moto inizia a patire la concorrenza. The last year!

 

APRILIA 6: Se solo con Biaggi è riuscita a vincere, se solo Max riesce a centrare le posizioni che contano, qualcosina deve far pensare a Noale. E’ brutto vedere gettare alle ortiche la possibilità di vincere il mondiale piloti. Ninna nanna, ninna o!

 

SUZUKI S/V: Naufragate!

 

GARE 10: Una prima manche stupenda, ricca di colpi di scena, sorpassi, pathos. Se fosse stata una prova della Motogp, avremmo avuto dodici moviole, due edizioni straordinarie notturne, due dvd commemorativi. A noi, però, è bastato lo spettacolo offerto dai piloti. Stupenda Sbk!

 

CERTE SCELTE 2: Ricordo che ad una lezione di Procedura Penale, il professore esordì dicendo: “Ragazzi la legge si applica ai nemici, mentre si interpreta per gli amici, non dimenticatevelo mai!”. Profeta!

 

MAURO SANCHINI 10: Il solito…..Bravo!

 

 

 

 

 

 

 

Commenta Stampa
di Alfredo Di Costanzo
Riproduzione riservata ©