Sport / Vari

Commenta Stampa

SCAMPIA, FONDAZIONE CANNAVAR-FERRARA PROTAGONISTA INSIEME ALLA CRI NELLO SPORT


SCAMPIA, FONDAZIONE CANNAVAR-FERRARA PROTAGONISTA INSIEME ALLA CRI NELLO SPORT
16/12/2008, 10:12

 

Un evento eccezionale per i ragazzi del Quartiere Scampia di Napoli.
Nella mattinata del 15 dicembre è stata realizzata la Conferenza dei servizi per la cerimonia inaugurale del “Complesso Sportivo Lotto U” di Scampia.
A questo importante evento hanno partecipato la Fondazione CANNAVARO-FERRARA, che ha sponsorizzato la realizzazione, il Comitato Provinciale della Croce Rossa Italiana presieduto dalla Dott.ssa Erika BOWINKEL, la Questura di Napoli – Commissariato PS Scampia, il Comando Provinciale dell’Arma dei Carabinieri – Stazione Scampia, l’Assessorato alle Politiche Sociali dell’8^ Municipalità, il Comando Generale della Polizia Locale – Scampia, il Dirigente del 22° Circolo Didattico “F.lli Cervi” – lotto U” e l’ARCI Scampia.
In quella sede è stato deciso e concordato che il 23 dicembre 2008, tutte le partecipanti, concorreranno alla realizzazione dell’inaugurazione del Nuovo Complesso Sportivo che sarà una struttura contrassegnata da alta efficienza e potenzialità.
Questa verrà messa A TOTALE disposizione dei ragazzi e degli adolescenti del Quartiere Scampia, per il loro recupero sociale e per poter creare un nuovo ed efficiente punto di riferimento da dove quella gioventù possa crescere al meglio e reinserirsi a pieno diritto nel tessuto sociale.
Un eccezionale sforzo, dove ingenti risorse sono state messe in campo per dare la vera possibilità di entrare a pieno titolo nella società contemporanea migliorandola.
Questa struttura viene creata nell’auspicio che possa essere nuovo motore propulsivo ad una realtà troppe volte mortificata e sacrificata, di modo che possa risorgere iniziando dalla Sua gioventù che venga forgiata nell’educazione sportiva e diventare nuova promessa e speranza per il Quartiere e la Città di Napoli.
La Fondazione Cannavaro-Ferrara, la Croce Rossa Italiana, le parti politiche competenti e le Forze dell’Ordine vogliono dare la possibilità ai giovani di Scampia di poter risorgere dalle ceneri con questo importantissimo e reale progetto di salvaguardia dei loro diritti.
Tutti insieme a difesa dei diritti dei ragazzi di Scampia.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©