Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

IL PRESIDENTE

"Sceicchi nel Napoli? La cosa mi ha fatto ridere"


'Sceicchi nel Napoli? La cosa mi ha fatto ridere'
09/02/2012, 19:02

Il presidente azzurro Aurelio De Laurentiis, parla ai microfoni di radio marte prima della sfida di coppa Italia tra Siena e Napoli:
"Siamo concentrati per la sfida con il Siena, i ragazzi e Mazzarri hanno preparato bene la sfida. L'unica incognita rigurda il campo ghiacciato, ma siamo fiduciosi. Sannino è bravo, me ne accorsi subito dopo la prima giornata di campionato perchè il Siena giocò benissimo."
Tanti giornali hanno scritto di sceicchi interessati ad entrare nella società azzurra.
"Quello che ho letto mi ha fatto molto ridere. Io ero a Londra perchè devo produrre dei film in lingua inglese, in un momento di crisi bisogna saper puntare anche su un mercato più ampio. Si parla anche di tanti club interessati ai nostri giocatori, mai nessuno si è presentato con un'offerta, i procuratori sono bravissimi a fare chiacchiere. Penso che se si guarda a quanto ho fatto in questi 8 anni tutti mi si può dire tranne che non abbia creato una società forte e con i conti in regola, vedremo, quando il fair play finanziario diventerà realtà se tutti potranno dire lo stesso. Io resterò a Napoli e farò in modo che non ritorni mai più in basso come quando l'ho comprato. Napoli tra i primi 20 club in Europa? Per questo devo dire grazie ai tifosi che ci hanno sempre seguito e sostenuto. Quotare la squadra in borsa? Io non lo farei mai, con nessuna delle mie società. La valutazione di un club non deve passare attraverso un mercato spesso non veritiero, deve passare attraverso il club stesso."
Gargano ha detto che il leader del Napoli è Mazzarri e che quello azzurro è un progetto in crescita.
"Sono felice che Gargano abbiamo speso belle parole per il mister, sono felice che ci sia sintonia tra la proprietà, i giocatori e l'allenatore. Questo dovrebbe far capire a tutti come la società calcio Napoli sia una società serena."
Si parla di una probabile visita dei calciatori azzurri in visita al carcere di Poggioreale.
"Bella idea ma molto difficile, quando si gioca 3 volte alla settimana non si riesce a trovare il tempo per far nulla e soprattutto non ci si può distrarre a fare altro. Forse alla fine di aprile, quando sarà più chiaro e meno fitto il nostro calendario, potremmo realizzare questa bella iniziativa."

Commenta Stampa
di Marco Marino
Riproduzione riservata ©