Sport / Vari

Commenta Stampa

E’ stato l'italiano più medagliato nella storia dei Giochi

Scherma, è morto Edoardo Mangiarotti


Scherma, è morto Edoardo Mangiarotti
25/05/2012, 11:05

MILANO – Si è spento all’età di 93 anni il grande campione di scherma, Edoardo Mangiarotti. E’ morto intorno alle 4 di questa mattina nella sua casa di Milano, dopo una lunga malattia. I funerali si dovrebbero svolgere lunedì, mentre è stata già allestita la camera ardente dal pomeriggio di oggi a via Solferino a Milano.
Edoardo è stato il migliore atleta della scherma italiana, unico schermitore due volte portabandiera alle olimpiadi, con al suo attivo tredici medaglie, sei ori, cinque argenti e due bronzi.
E' stato figlio d'arte ed è cresciuto grazie agli insegnamenti del padre Giuseppe Mangiarotti, già schermidore di prestigio internazionale che aveva indossato la divisa azzurra alle Olimpiadi di Londra nel 1908 e maestro d'arma che importò in Italia le varianti della scuola francese di scherma. Edoardo ha condiviso la passione per la scherma con i fratelli Mario e l'altro olimpionico Dario.
Relativamente ai soli Giochi olimpici ha collezionato, complessivamente fra il 1936 e il 1960, ben 6 medaglie d'oro, 5 d'argento e 2 di bronzo ed è a tutt'oggi l'atleta più medagliato della storia dell'Italia ed il quarto in assoluto, a pari merito con altri due atleti, alle spalle di Larissa Latynina a quota 18 medaglie, Michael Phelps con 16 e Nikolai Andrianov con 15.
Rispetto ai campionati del mondo sono 26 le medaglie conquistate, delle quali la metà d'oro. Anche nella speciale classifica degli schermidori plurimedagliati ai mondiali risulta l'italiano più vincente di sempre. Si è ritirato dalla scena agonistica dopo le Olimpiadi di Roma del 1960 come il più grande schermidore di spada di tutti i tempi.

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©