Sport / Vari

Commenta Stampa

SCHISANO: F.M.I. CAMPANIA, RISERVERÀ MOLTE SORPRESE


SCHISANO: F.M.I. CAMPANIA, RISERVERÀ MOLTE SORPRESE
14/01/2009, 10:01

Dopo le lunghe feste natalizie riparte l’attività del comitato regionale campano della Federazione Motociclistica Italiana. Il 2009 sarà per i centauri campani un anno che li vedrà protagonisti sia in pista sia su strada. Il presidente Antonino Schisano analizza la stagione che si è appena conclusa, e traccia le linee della nuova: “ Il 2008 è stato un anno positivo – dice – grazie all’impegno di una squadra composta da appassionati che ha lavorato con dedizione alla crescita del motociclismo nostrano. Primo risultato è il rilancio di un vecchio ma interessante modo di vivere la moto, come i motoraid e le gimkane. Sono cresciute le motocavalcate, e sono aumentati gli sforzi per assistere gli impianti nell’ottenimento delle omologazioni, aspetto fondamentale nell’ottica sicurezza. Abbiamo chiuso il 2008 con 123 moto club tesserati, ed oltre 12.000 tesserati ”. Nello sport soddisfazioni sono arrivate ed arriveranno nell’off road: “ Il Cross – spiega il presidente - ha visto ripartire il campionato regionale, e per quest’anno sono previste in calendario sei prove. Nel Motard in accordo con i comitati della Calabria, Molise e Puglia, è confermato il modello proposto dal moto club Motor Sannio, al fine di incrementare il divertimento e le griglie di partenza; avremo così un trofeo dal carattere sempre più interregionale. Il Trial vedrà a Mercato San Severino (Sa) una prova valida per il campionato nazionale. Particolare attenzione riceverà il Trofeo del Mediterraneo dedicato alle moto d’epoca, mentre l’Enduro avrà un campionato basato su sei prove che abbracceranno le piste delle regioni limitrofe. La velocità è legata alle due prove del Trofeo del Mediterraneo ed alle selettive minimoto per il campionato nazionale. Stiamo pensando ad un nuovo modello di Turismo non più basato sul rapporto chilometri-punteggio, ma su viaggi ed escursioni programmati dagli stessi club organizzatori”. Molti i nomi che si sono imposti come protagonisti in ambito nazionale ed internazionale: “ Nella Velocità – dice Antonino – Vittoio Iannuzzo e Luca Morelli hanno rappresentato alla grande la Campania nel mondiale Sbk, mentre Raffaele De Rosa ha dimostrato nel palcoscenico del motomondiale il suo talento. Soddisfazioni in campo nazionale sono giunte da Geggè Sabatino, Tommaso Busiello e Manuel Russo. Tommaso Consales nel panorama nazionale dell’enduro ha sorpreso per i risultati raggiunti, secondo solo ad un pilota del mondiale. Certo c’è ancora molto lavoro da fare – conclude – ma il motociclismo in Campania è vivo e forte, ed il comitato regionale lavora per farlo raggiungere traguardi sempre più importanti”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©