Sport / Vari

Commenta Stampa

Sul sito della scuderia di Maranello

Schumi compie 45 anni: i "doppi auguri" della Ferrari

Il campione è ancora in coma per la caduta dagli sci

Schumi compie 45 anni: i 'doppi auguri' della Ferrari
03/01/2014, 09:16

Il 3 gennaio di 45 anni fa nasceva uno dei più grandi piloti di Formula 1. Un compleanno amaro per Michael Schumacher, ancora in coma all'ospedale di Grenoble dopo la tragica caduta dagli sci. Intanto, il tedesco riceve un omaggio dalla Ferrari che pubblica nella home page del suo sito una galleria fotografica dei grandi successi ed un comunicato dal titolo: "Doppi auguri, Michael".
"E' un giorno speciale per la Ferrari e tutti i suoi tifosi - si legge sul sito -. Oggi e' il compleanno di Michael Schumacher, in queste ore impegnato nella corsa piu' importante della sua vita, e a lui vogliamo dedicare un omaggio particolare".
"Sono moltissimi i momenti belli in tanti anni trascorsi insieme e ne abbiamo voluti scegliere 72 - prosegue il comunicato -. Non è un numero casuale ma e' quello che identifica il numero di vittorie conquistate da Michael con la Scuderia dal 1996 al 2006: 72 Gran Premi che hanno fatto gioire noi e i milioni di tifosi del Cavallino Rampante sparsi in tutto il mondo. Sono state emozioni indimenticabili che, insieme alla passione, all'impegno e alla dedizione hanno reso Michael per sempre parte della grande famiglia ferrarista. Tutta la Ferrari - conclude il portale della scuderia di Maranello - a cominciare dal Presidente Luca di Montezemolo e dal Team Principal Stefano Domenicali che sono in continuo contatto con la famiglia di Michael e le persone a lui piu' vicine, sta seguendo costantemente l'evolversi della situazione. Gli auguri che vogliamo fargli oggi sono doppi, ovviamente! Forza Michael!".
Infine, per far sentire il proprio sostegno al campione in questa durissima sfida,  lo "Scuderia Ferrari Club" ha organizzato una manifestazione silenziosa e rispettosa del luogo ma colorata di rosso nell'ospedale dove è ricoverato. 


Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©