Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

PARLA ROBERTO MANCINI

"Sconfitta ingiusta, Napoli bravo in contropiede"


'Sconfitta ingiusta, Napoli bravo in contropiede'
23/11/2011, 01:11

Una sconfitta che brucia per Roberto Mancini, perché ora al City servirebbe un miracolo per qualificarsi agli ottavi: "Non credo che meritassimo di perdere questa partita - dice il tecnico del City a Sky Sport - Chiaramente il Napoli ha avuto occasioni dopo il 2-1 perché in contropiede sono straordinari, però noi abbiamo fatto una buonissima gara, abbiamo raggiunto il pareggio, abbiamo avuto occasioni per andare sul 2-1. Abbiamo concesso due gol stupidi secondo me, potevamo evitarli benissimo, ma non sono assolutamente arrabbiato per la prova della gara. C’è ancora una partita, non si sa mai".
RIPRESA - Il City ha concesso troppo al Napoli: "Sì, nei primi dieci minuti del secondo temo siamo stati un po’ molli, eppure avevamo chiuso bene il primo tempo. Però, non possiamo fare più niente adesso". Qualche giocatore fuori posizione? "Volevamo giocare così, infatti nel primo tempo abbiamo giocato bene. Io posso solo rammaricarmi per 10-15 minuti del secondo tempo. Il Napoli davanti è straordinario perché ha giocatori bravissimi, abbiamo perso 2-1, ma era una partita che non meritavamo di perdere".
LEADER - Il problema, secondo Mancini, non è l'assenza di un leader: "No, abbiamo bravi giocatori. Non è che si può sempre vincere, purtroppo, qualche volta si rischia anche di perdere. Noi abbiamo fatto la partita, siamo contenti di quello che abbiamo fatto a livello di gioco, siamo una squadra che qualche errore a volte lo fa, è un anno e mezzo di giocare insieme, non pensiamo di essere il Real Madrid o il Barcellona, giochiamo bene, ma qualche volta puoi anche perdere. Il Napoli è una squadra italiana, furba, sapeva che non poteva concederci tante occasioni, ci ha aspettato però io alla fine sono contento della prestazione, mi spiace solo per il risultato".
NAPOLI - Si aspettava un Napoli così? "Sì, così. Noi abbiamo avuto occasioni per fare gol, la palla non è entrata e non finisce il mondo: abbiamo perso una partita, ora ce ne sarà un’altra, chiaramente non dipende più da noi, però noi crediamo in questo, perché è difficile finire il girone con zero punti, quindi se il Villarreal gioca la partita, non si sa mai".
FONTE: CORRIEREDELLOSPORT.IT

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©