Sport / Motorsport

Commenta Stampa

Scopriamo il Moto Club Nuceria Bikers


Scopriamo il Moto Club Nuceria Bikers
18/02/2011, 08:02

Più volte si è affermato che la Campania grazie alla natura incantevole dei suoi paesaggi si presta come magnifico scenario per gli amanti del viaggio in moto. Queste doti fanno sì che siano molti i moto club della regione che si impegnano nella disciplina del Mototurismo. Tra questi il Nuceria Bikers si distingue per l’interesse che riscuote la sua attività, e per i risultati raccolti. Il sodalizio salernitano in dieci anni d’operosità ha raggiunto mete importanti, che lo proiettano tra i più importanti del quadro nazionale: “Siamo – dice il presidente ErminioTortora – nati nel 2001, quando un gruppo di venti amici che giravano l’Italia in moto, decise di riunirsi in un club. Nel 2010 siamo arrivati a trecentocinquantacinque iscritti. Il nome prende spunto dall’antico nome latino dell’area che comprendeva Pagani, Nocera Superiore e Nocera Inferiore. Quando ci venne l’idea di costituire un’associazione poiché eravamo centauri di queste tre cittadine, per non scontentare nessuno, si è scelto il nome Nuceria Bikers. La nostra attività principale è il Mototurismo, e il massimo risultato è stato ottenuto nel 2005 quando facemmo nostri sia il Ttn, sia il campionato regionale. Fu un anno memorabile, perché mai nella nostra regione un club era riuscito ad aggiudicarsi l’abbinata titolo nazionale-titolo regionale. La nostra forza sta tutta nei nostri soci, che hanno sempre più voglia di scoprire le meraviglie della nostra nazione in sella ad una moto. L’8 maggio saremo impegnati, con il Moto Club I solidali, nell’organizzazione della seconda prova del Campionato Motoraid Nazionale, che si terrà a Nocera Inferiore. Il 5 giugno, invece, organizzeremo un raduno nazionale, che si svilupperà a Nocera Superiore”. Ma il Moto Club Nuceria Bikers non è solo Mototurismo, ma anche altre discipline, come quella della Velocità: “Con i piloti – spiega Tortora – Giovanni Giordano e Ferdinando D’Amora siamo impegnati nel Trofeo del Centauro. In particolare Giordano è arrivato quinto nella categoria Open con la sua Suzuki 1000. Per una realtà che non conosce l’esistenza di circuiti dove potersi allenare, è un risultato straordinario. Chi ha voglia di frequentarci, può contattarci tramite i contatti presenti sul sito www.nuceriabikers.com”.

Commenta Stampa
di Alfredo Di Costanzo
Riproduzione riservata ©

Correlati