Sport / Motorsport

Commenta Stampa

Scopriamo il piccolo campione Francesco Lepre


Scopriamo il piccolo campione Francesco Lepre
17/11/2011, 13:11

Per chi è ancora minorenne, ma ha voglia di muovere i primi passi nel mondo della velocità, le minimoto rappresentano la giusta soluzione. Da un lato si inizia a prendere confidenza con la guida in pista, dall’altro si comincia a maturare quell’esperienza che tornerà utile un domani quando si guideranno le moto vere. La Campania presenta nel suo territorio molti impianti dove è possibile divertirsi in sella ad una minimoto, ma la pista “Cavallaro di Scafati” si contraddistingue sia per la bellezza dell’impianto, sia perché è un’autentica fucina di talenti. Tra questi c’è il piccolo Francesco Lepre che a soli otto anni è conosciuto nell’ambiente come uno che va forte: “La voglia – racconta Lepre – di moto l’ho ereditata da mio padre Fiore, grande appassionato di gare, specie della Motogp. Sul tracciato di Scafati sfogo tutta l’adrenalina che la minimoto mi regala. Quest’anno ho partecipato al Trofeo Estate, ed adesso sono impegnato in quello d’autunno. Qualche volta sono salito anche sul podio, e vorrei concludere la stagione con una vittoria”. Francesco come tutti i ragazzi della sua età frequenta la scuola elementare: “Fare – spiega – i compiti non mi dispiace. Quando è un giorno di festa, però, costringo papà a portarmi in pista con la minimoto. Da grande mi piacerebbe essere un pilota della Motogp. Adoravo Marco Simoncelli perché era bravo e molto simpatico. Quando lo vedevo correre mi colpiva per la grinta che metteva nei sorpassi. Era un vero campione! Le scene di Sepang mi hanno colpito così tanto che ho pianto per tutta la giornata. Mio padre, che è un imprenditore impegnato nel mondo della moda, per accontentarmi ha deciso di abbinare all’evento che organizza ogni anno per il Natale il mondo delle due ruote. E’ nato così Natale in moda ed in moto, che si terrà il 4 dicembre a Gragnano, nella sede del pastificio Afeltra. Sarà una manifestazione dove lo sport si fonderà con la moda, dove sia i grandi, sia i piccini come me potranno divertirsi”.

Commenta Stampa
di Alfredo Di Costanzo
Riproduzione riservata ©