Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

FOCUS

Scudetto, al via la volata Tricolore


Scudetto, al via la volata Tricolore
07/04/2011, 05:04

Seicentrotrenta minuti di passione tricolore distribuiti in sette tappe, ventuno punti in palio, tre squadre per la contesa di un triangolo da cucire e portare per un anno con orgoglio sul petto. Milan, Napoli ed Inter sono ufficialmente iscritte alla volata scudetto. La 32esima giornata di Serie A segnerà il via del percorso che porterà dritti alla conquista del campionato 2010-2011. Tabelle e proiezioni si sprecano, difficile fare previsioni di rendimento per le ultime sette giornate. La storia ci insegna, eccezioni a parte, che negli ultimi turni sono le motivazioni a fare la differenza. I sette passi che segnano la distanza dal traguardo rendono ardue le valutazioni sul livello di resistenza delle avversarie poste sulla strade delle tre pretendenti al titolo.  Più semplice una fredda analisi sul coefficiente di difficoltà rappresentato dagli ostacoli posti sui diversi cammini di Milan, Napoli ed Inter.

MILAN - La capolista ha in programma quattro trasferte impegnative. A Firenze i rossoneri affronteranno una squadra desiderosa di ottenere punti per provare a rincorrere la qualificazione all'Europa League. Tra due giornate gli uomini di Allegri saranno ospiti di un Brescia assetato di punti salvezza. Le rondinelle hanno già fatto lo sgambetto a Inter e Napoli. Alla terzultima giornata il Milan va in casa della Roma: sarà determinante la situazione in classifica dei giallorossi e la conseguente voglia di opporsi ai rossoneri. Il Milan chiuderà il campionato in casa dell'Udinese, al Friuli a fare la differenza sarà l'eventuale bisogno dei bianconeri di punti per un piazzamento europeo, Molto più semplici i tre appuntamenti casalinghi, a San Siro il Milan attende Samp, Bologna e Cagliari. Eccezion fatta per la Samp, in piena lotta per non retrocedere, Bologna e Cagliari non dovrebbero creare problemi alla squadra di Allegri.

 

NAPOLI - La squadra di Mazzarri deve recuperare quattro punti al Milan capolista. Gli azzurri dovranno affrontare quatto trasferte dal coefficiente di difficoltà non particolarmente difficile. Si inizia da Bologna, i rossoblù vivacchiano a metà classifica e non hanno obbiettivi da raggiungere. La successiva trasferta di Palermo sembra apparentemente ostica ma molto dipenderà dal riscatto prodotto dal ritorno di Delio Rossi in panchina e dall’eventuale ritorno in gioco dei rosanero nella lotta ad un posto in Europa League. Sicuramente molto più impegnativo lo scontro contro il Lecce, i giallorossi alla terzultima giornata lotteranno ancora per evitare la retrocessione. Infine la chiusura col botto a Torino. Contro la Juventus, nell’ultima giornata di campionato, a fare la differenza saranno le motivazioni degli uomini di Del Neri, alla ricerca di una qualificazione in Europa League. Nelle tre gare casalinghe il Napoli affronterà, nell’ordine, Udinese, Genoa e Inter. Impegnative ma certamente abbordabili le sfide a bianconeri e rossoblù, un vero e proprio scontro diretto la sfida all’Inter alla penultima giornata. 
 
INTER – Delle tre pretendenti al titolo, quella nerazzurra è l’unica squadra a giocare quattro partite in casa. Gli uomini di Leonardo sembrano attualmente in caduta libera ma le sfide casalinghe contro Chievo, Lazio, Fiorentina e Catania non sembrano particolarmente proibitive. Decisamente molto più ardue le trasferte di Parma e Cesena, in casa di squadre in piena lotta salvezza, e lo scontro diretto contro il Napoli al San Paolo.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©