Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

PARLA BALOTELLI

"Se mi muovo da Manchester torno in Italia"


'Se mi muovo da Manchester torno in Italia'
10/01/2012, 15:01

''Ho 21 anni e gia' da quasi due sono lontano da casa. Mi sono adattato abbastanza bene, nonostante differenze abissali. Ma non ho amici veri, qui. Se dovessi muovermi, ora come ora, sceglierei l'Italia''. Mario Balotelli sta ottenendo ottimi risultati con la maglia del Manchester City. I problemi, per il giovane attaccante, sono legati all'attenzione che i tabloid inglesi gli dedicano senza sosta. ''Se compro una Fiat Uno, leggo che per un tipo come me era piu' adatta una Ferrari; se scelgo la Ferrari, scrivete che avrei dovuto stare con i piedi per terra e comprare la Uno. Se rido, non sono serio; se non rido, sono un musone ricco che nemmeno si diverte a fare il mestiere piu' bello del mondo'', dice Balotelli in un'intervista al numero di L'Uomo Vogue in edicola domani. ''Qui in Inghilterra la stampa scandalistica scrive di tutto, ed esagera sempre. La cosa che mi da' piu' fastidio e' che in Italia le fesserie dei tabloid siano riprese e amplificate senza verifiche. Cosi' molti connazionali prendono tutto per oro colato'', aggiunge. Si spazia dall'emozione dell'incontro con il presidente Napolitano all'incontestabilita' del diritto alla nazionalita' per chiunque nasca nel nostro paese. Si discute anche dell'opportunita' o meno, per le celebrities, di prendere posizioni pubbliche in battaglie sociali. ''Certo che si puo' intervenire in questioni a carattere sociale. Basta che il tutto non si trasformi in contrapposizione politica, perche' quello e' un campo a me ostico, in cui non mi permetto giudizi. Per esempio, quando ho saputo dell'agghiacciante doppio omicidio razzista di Firenze, ho provato anche io un grande dolore'', dice l'ex giocatore dell'Inter.

Commenta Stampa
di Roberto Russo
Riproduzione riservata ©