Sport / Motorsport

Commenta Stampa

SEAT Leon, la prima a ottenere le 5 stelle


SEAT Leon, la prima a ottenere le 5 stelle
06/08/2013, 09:33

Verona, 1/8/2013 – La nuova SEAT Leon ha ottenuto il massimo riconoscimento nelle esigenti prove di crash test effettuate dall’organizzazione Latin NCAP: 5 stelle. La nuova Leon è stata la prima vettura ad aver raggiunto il più alto punteggio nella categoria della protezione dei passeggeri adulti. Anche nelle prove realizzate per valutare i livelli di sicurezza per i bambini, la Leon ha superato i test in maniera eccellente, ottenendo le 4 stelle.Questi eccellenti risultati mettono in risalto l’impegno della SEAT a offrire la massima sicurezza attiva e passiva. Nelle prove di impatto frontale – che rappresentano il tipo di incidente stradale più frequente e pericoloso per quanto riguarda l’integrità degli occupanti – e laterale, i dati registrati sono stati molto positivi. Durante le varie prove eseguite, incluse quelle per la protezione dei bambini, la nuova Leon ha dimostrato di essere dotata dei migliori sistemi di sicurezza: la struttura del telaio è rimasta integra e tutti i dispositivi hanno funzionato alla perfezione.La compatta di Martorell offre di serie una completa gamma di equipaggiamenti che comprendono, tra gli altri, sette airbag (due anteriori, due laterali, due testa e uno per le ginocchia), ESC, ABS + ASR, dispositivo per disattivazione airbag passeggero, attacchi Isofix e Top Tethere l’innovativo sistema di frenata multipla, che permette l’attivazione dell’impianto frenante per prevenire o mitigare l’impatto nel caso in cui la vettura sia coinvolta in una collisioneIl Latin NCAP fa parte del programma NCAP, che comprende tutte le organizzazioni che valutano la sicurezza dei nuovi veicoli; responsabile della realizzazione e valutazione dei crash test dei modelli dei diversi Costruttori, dal 2010 Latin NCAP ha il compito di fornire ai consumatori della regione dell'America Latina e dei Caraibi informazioni accurate, indipendenti e imparziali.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©
LE ALTRE FOTO.