Sport / Motorsport

Commenta Stampa

Sebring: una 12 ore ricca di insegnamenti per il leone


Sebring: una 12 ore ricca di insegnamenti per il leone
31/03/2011, 19:03

È una Peugeot a tagliare per prima il traguardo alla 12 Ore di Sebring: la 908 HDi FAP® del team privato Oreca che ha preceduto la Honda Acura ARX 01 e la prima Peugeot 908 ufficiale, la N°8 di Sarrazin-Montagny-Lamy, qui al debutto con la vettura conforme ai regolamenti 2011.
Ottava, staccata di 17 giri, la seconda 908 ufficiale, la n°7 affidata all’equipaggio Davidson-Gené-Wurz.

Dopo la pole position conquistata dalla 908 N°8, le due Peugeot ufficiali si sono subito dimostrate come le più veloci in pista: al via la N°8 è scattata in testa con la N°7 che, partita in terza posizione dietro all’Audi R15, ha rapidamente superato la rivale tedesca.
Le due vetture del Leone sono state però penalizzate dalle numerose neutralizzazioni e dalle safety car che hanno più volte interrotto il ritmo di gara impedendo alle 908 di aumentare il vantaggio sui concorrenti.
Alla quinta ora la n°7 di Marc Genè ha avuto un contatto con l’Audi di Capello, mentre erano in lotta per il secondo posto, e si è dovuta fermare a lungo ai box per sostituire parte del treno anteriore sinistro e la frizione, mentre la n°8 dopo nove ore ha dovuto sostituire la capote per colpa di un finestrino rotto perdendo secondi preziosi mentre lottava per la vittoria.

Olivier Quesnel, Direttore Peugeot Sport: “La pole position di sabato ci conforta sulle buone performance velocistiche della vettura. La gara ci soddisfa perché tutte e due le 908 sono transitate sotto la bandiera a scacchi. Non abbiamo avuto problemi tecnici ed è un grande risultato per la prima corsa della stagione. I nostri equipaggi sono stati performanti, le 908 affidabili e tutto il team Peugeot Total è stato capace di gestire le differenti situazioni di gara durante tutte le 12 ore. Sebring è una delle tappe di avvicinamento a Le Mans e, inoltre, ci ha consentito di incamerare punti importanti nella classifica della ILMS Intercontinental Le Mans Series dove siamo in testa alla classifica costruttori. Ci congratuliamo con il Team Oreca che ha vinto con la Peugeot 908 HDi FAP® facendo una gara senza errori e dimostrando, ancora una volta, l’efficacia e l’affidabilità della vettura…è una Peugeot che ha vinto oggi”.

Bruno Famin, Direttore Tecnico Peugeot Sport “È una corsa benaugurate per Le Mans, siamo riusciti a testare molto soluzioni ed ad incamerare un sacco d’informazioni in questa settimana di lavoro. Il caldo, il traffico intenso ed le insidie della pista ci hanno consentito di provare differenti tipologie di gomme in funzione anche delle condizioni e dei differenti set-up. Abbiamo un potenziale interessante e un livello di affidabilità che va al di là delle nostre aspettative. È una bella soddisfazione per la nostra squadra vedere tutte e due le vetture tagliare la linea d’arrivo...”

Classifica finale della 12 Ore di Sebring 2011, prima tappa ILMC:

1. Peugeot 908 HDi FAP (Oreca), (Lapierre, Duval, Panis), 332 giri in 12h
2. Honda ARX 01 (Pagenaud, Brabham, Franchitti), + 31’’868
3. Peugeot 908 n°8, (Sarrazin, Montagny, Lamy), + 44’’502
4. Audi R15+, (Capello, McNish, Kristensen) +5 giri
5. Audi R15+, (Dumas, Bernhard, Rockenfeller) +6 giri
8. Peugeot 908 n°7, (Davidson, Gené, Wurz), +17 giri

Classifica Costruttori Intercontinental Le Mans Cup:

1. Peugeot, 27 punti
2. Audi, 17 punti

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©