Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

EL MATADOR

"Secondo posto e capocannoniere. Grazie Napoli"


'Secondo posto e capocannoniere. Grazie Napoli'
05/05/2011, 14:05

Ospite del salottino di radio marte, l'attaccante azzurro Edinson Cavani ha parlato di Napoli, del Napoli, degli obiettivi personali e di questo finale di campionato.
"Mancano ancora tre partite e dobbiamo cercare di arrivare al secondo posto, poi tireremo le somme. Il nostro obiettivo è sempre stato quello di chiudere tra le prime due o tra le prime tre e ci crediamo. Personalmente è stata una grande annata, 26 gol sono tanti, ma sono contento soprattutto che la squadra sia andata bene. Siamo sempre stati uniti e compatti dimostrando di essere un vero gruppo e di poter lottare per qualcosa di prestigioso. Ovviamente abbiamo dovuto affrontare anche dei problemi, ma li abbiamo risolti parlandone sempre in maniere onesta,così si diventa forti." Domenica c'è il Lecce, all'andata decise Cavani.
"Quella fu una giornata spettacolare, senza il salvataggio di Grava però avremmo perso."
Cavani sempre più vicino a diventare capocannoniere.
"Sto dando tutto per questa squadra e devo dire che ho trovato un gruppo spettacolare. Adesso però dobbiamo prima raggiungere la Champions diretta, poi penserò alla classifica cannonieri. La lotta con Di Natale è dura, gli ho detto che lui ha già vinto e che deve lasciarlo a me questa volta."
Da giovane Edi ha vinto il pallone d'oro under 20.
"Un sogno, ma contano sempre gli obiettivi di squadra. Mi piacerebbe però vincere un giorno il pallone d'oro e la scarpa d'oro. Una volta sono andato a casa di Kakà e ho visto il suo pallone d'oro. Lui voleva farmelo toccare, io gli dissi che aspetterò di avere il mio."
Come si trova El Matador a Napoli?
"La gente di Napoli è fantastica, sto molto bene con questa società e questa città. Il legame con Napoi è molto forte. Io vado avanti per la mia strada cercando di dare ogni giorno il massimo. Ho vissuto tante emozioni in questa stagione. Voglio ringraziare tutti, spero di continuare a far felice i napoletani con altri gol."
Da poco è nato Bautista.
"Momento bellissimo, queste sono le cose belle della vita, me lo ricorderò per sempre."

Commenta Stampa
di Marco Marino
Riproduzione riservata ©