Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

LA CONFERENZA

"Sei punti prima di Natale, in campo i titolari"


'Sei punti prima di Natale, in campo i titolari'
17/12/2011, 13:12

Walter Mazzarri parla alla vigilia della sfida con la Roma:
"Le parole di De Laurentiis mi fanno piacere, la cosa più importante è coniugare il gioco ed i punti, ogni allenatore cerca di fare questo. In questi due anni abbiamo fatto tanto ma dobbiamo ancora migliorare. Ogni stagione è diversa, non possiamo fare paragoni con il successo dell’Olimpico. La Roma è forte, ha investito tanto puntando su giovani di livello. Stimo Luis Enrique, va avanti senza ascoltare nessuno per cercare di dare un gioco alla squadra, per farlo però ci vuole tempo. Ho visto la partita con la Fiorentina, è stata assurda per il risultato, avrebbe meritato altro. Stesso discorso con la Juventus. La Roma farà la sua partita e noi la nostra. Sappiamo di poter battere chiunque, abbiamo difficoltà solo quando non giochiamo da Napoli. Noi facciamo un calcio propositivo, proprio come loro. Sono abbastanza sicuro che sarà una bella partita. Se sblocchiamo il risultato la partita sarà completamente diversa, salteranno tutti i tatticisimi. "
Lavezzi diffidato, sarà in campo.
"A queste cose non penso, lui ha sempre voglia di far bene. Spero che non prenda l’ammonizione, c’è bisogno di lui, ma se dovesse succedere non penserei, come dicono in molti, che voglia andare prima in vacanza. Spero di averlo a disposizione mercoledì con il Genoa."
Luis Enrique ha speso belle parole per il tridente azzurro.
"Quando ho parlato con Guardiola ci siamo trovati d'accordo nel pensare che una delle caratteristiche delle grandissime squadre sono gli attaccanti che rincorrono l’avversario quando perdono palla, i giocatori devono diventare universali."
C'è chi dice che il Napoli abbia preferito la champions al campionato.
"E' stata male interpretata una frase del presidente, lui stesso ha chiarito tutto. Non ho mai detto di preferire una competizione oppure un'altra, alla fine dei conti abbiamo solo 3 punti in meno rispetto alla scorsa stagione. Il nostro girone era difficilissimo, più di quello delle altre italiane ed era quindi normale perdere dei punti. Adesso senza l'Europa abbiamo dieci settimane per lavorare al meglio e spero di poter recuperare anche alcuni giocatori."
Dubbi di formazione?
"Giocheranno i titolarissimi, sono tutti freschi."
A gennaio si apre il mercato ma i primi due acquisti saranno Donadel e Britos.
"Non si sono ancora allenati con la squadra e devono trovare la forma migliore. Di mercato io parlo solo con la società che impone i parametri di spesa."
Un sogno di Natale per il Napoli?
"Sei punti in queste due partite e magari andare avanti in champions"

Commenta Stampa
di Marco Marino
Riproduzione riservata ©