Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Sensi, addio Roma, il saluto di Rosella


Sensi, addio Roma, il saluto di Rosella
28/06/2011, 14:06

"Oggi è un giorno un po' malinconico per noi, soprattutto per la nostra famiglia, a tutti è venuto in mente il ricordo e la presenza costante di nostro padre Franco Sensi. Così come è stato sempre negli ultimi anni quando abbiamo cercato di fare quello che lui voleva che facessimo". Sono state queste le prime parole di Rosella Sensi al termine del consiglio d'amministrazione della Roma che di fatto ha rappresentato l'ultima volta della dirigente come presidente del club giallorosso.
"Ringrazio i tifosi che ci sono stati sempre vicini - ha poi aggiunto -. La Roma ha una particolarità unica: la presenza costante dei suoi tifosi che dà una forza incredibile, auguro ai nuovi proprietari che arrivino i successi che la squadra e i tifosi meritano". A chi le ha chiesto quando il passaggio delle quote societarie diverrà ufficiale, Rosella Sensi ha risposto augurandosi che tutto avvenga molto presto. "Non so quando ci sarà il passaggio - ha detto - mi auguro che avvenga presto perché è giusto che sia così. Che ne penso della nuova Roma che sta nascendo? Non mi vorrei esprimere, la voglio veder costruire, lasciamo lavorare le persone. C'è un vecchio detto che mi insegnò il mio papà: la Roma non si discute si ama. Sono andata avanti con questo adagio e e purtroppo durante la mia presidenza si è discusso molto, forse per la verità più me che la Roma. Chi mi succederà come presidente? Non posso rispondere, queste sono cose legate ai comunicati ufficiali. Il mio futuro? Questo pomeriggio farò la mamma, una cosa bellissima che non ho potuto fare in questi anni".

Commenta Stampa
di Roberto Russo
Riproduzione riservata ©