Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Sensibile: “Palombo al Napoli? Se lo chiedono pronti a trattare”


Sensibile: “Palombo al Napoli? Se lo chiedono pronti a trattare”
11/11/2011, 17:11

Pasquale Sensibile, direttore sportivo della Sampdoria, è intervenuto quest'oggi sulle frequenze di Radio Kiss Kiss Napoli rilasciando alcune dichiarazioni: Palombo al Napoli? No, anche se le due sue esclusioni tecniche hanno riacceso antichi amori, mi riferisco anche alle voci che lo vedono accostato sia al club azzurro che alla Fiorentina, però a noi costerebbe davvero tanto doverci privare di Angelo, non credo saremmo disposti a farlo. Gli affari solitamente si fanno in tre, quindi a fronte di una volontà di Palombo e di fronte ad una offerta seria avremmo il dovere di sederci attorno ad un tavolo e parlarne. Ma il nostro obiettivo è conquistare la serie A e faremo di tutto per ottenere la promozione anche passando al vaglio alcune operazioni di mercato. Pedine di scambio? La rosa della Sampdoria è composta da 29 giocatori ed è molto competitiva, siamo contenti di questo organico, al massimo tenteremo di snellire questa rosa in modo da facilitare anche il nostro tecnico sulle scelte da compiere durante la settimana. Ricordo che quest’estate appena arrivai alla Sampdoria chiudemmo immediatamente le ipotesi di una cessione di Palombo. Oggi sono passati tre mesi e ne passeranno altri due fino a gennaio. Il nostro allenatore ha scelto una linea di gestione lineare, che condividiamo appieno. Angelo in passato ha stretto i denti e talvolta ha giocato anche in non perfette condizioni fisiche, come ad esempio a Piovaccari è toccato stare fuori per qualche partita per scelta tecnica. Se poi nella testa dei club ed in quella di Palombo queste due esclusioni possano riaprire dei discorsi diversi, ne terremo conto, però non voglio scaricare la responsabilità di una eventuale cessione nelle mani del giocatore. Noi, come Sampdoria, siamo pronti a fare un mercato molto attento, a volte le squadre si rinforzano anche con qualche cessione. Le tre promesse della serie B? Il tridente del Pescara, anche se Sansovini non è più giovanissimo. Merito di Zeman, d’altronde sono un grande estimatore del tecnico del Pescara. Il tecnico boemo è un patrimonio del nostro calcio e va salvaguardato. Insigne beneficiato dalla cura Zeman? Ognuno di noi ha un percorso da seguire, per i giocatori bravi come Insigne incontrare nel proprio percorso Zeman è solo una fortuna e può cambiarti il destino. Frequentare un maestro di calcio e di vita come lui può essere solo positivo, non lo conosco personalmente, ma credo che sia una risorsa per il nostro mondo.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©

Correlati

11/11/2011, 22:11

Polonia-Italia, è 0-2