Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Serata da dimenticare per Yebda e De Sanctis


Serata da dimenticare per Yebda e De Sanctis
01/02/2011, 12:02

Cena con fuori programma per Cavani e Yebda dopo la bella vittoria contro la Sampdoria. I due giocatori, a cena in un locale del lungo mare, avevano lasciato le loro auto all'esterno del ristorante in divieto di sosta ma "custodite" da un parcheggiatore abusivo, parcheggiatore disposto a tutto pur di "proteggere" le auto dei suoi begnamini. Quando infatti gli uomini della Napoli Park, durante uno dei loro giri, hanno multato le autovetture dei due calciatori, l'abusivo si è scagliato contro di loro minacciandoli pesantemente. Alla vista di quel verbale sull'auto dell'algerino, l'uomo ha detto ai vigili che quella era la macchina di un importante boss della camorra e che sarebbe stato meglio per loro se avessero annullato la multa. I due non hanno ascoltato i consigli del parcheggiatore e subito dopo hanno multato anche la macchina di Cavani. A quel punto l'uomo, molto arrabbiato per quella che secondo lui era una grave mancanza di rispetto nei confronti dei due campioni azzurri, ha "consigliato" ai vigili di "Togliere quei verbali altrimenti uccido voi ed i vostri figli." A quel punto gli uomini della Napoli Park hanno fermato una pattuglia dei carabinieri i quali hanno identificato l'uomo ed i proprietari delle due auto.
Domenica sera di dimenticare anche per Morgan De Sanctis. Il portiere azzurro, anche lui a cena in un locale della Riviera di Chiaia dopo la partita con la Samp, all'uscita ha trovato il vetro della sua auto rotto. I ladri avevano provato a rubare lo stereo e il navigatore satellitare.

Commenta Stampa
di Marco Marino
Riproduzione riservata ©